Immagini

Quale olio extra vergine di oliva per gli insetti?

Alla quarta edizione (parte seconda) del Forum Olio & Ristorazione 2021 ci sarà anche lei, Carlotta Totaro Fila, fondatrice di Alia Insect Farm società agricola. Lei si è concentrata sui grilli. E alora ci si chiede: in che modo utilizzare gli oli con queste prelibatezze esotiche? Gli insetti edibili sono una fonte proteica alternativa altamente sostenibile

Olio Officina

Quale olio extra vergine di oliva per gli insetti?

Carlotta Totaro Fila - al Forum Olio & Ristorazione alle ore 12.10 di lunedì 11 ottobre - in dialogo sul tema "Partire dagli abbinamenti olio e cibo per introdurre un nuovo approccio con l'olio extra vergine di oliva", insieme con Renzo Ceccacci, presidente della scuola di assaggio Olea, e lo chef indiano Shekhar Reikhi - è una imprenditrice da seguire con la massima attenzione.

Laureata in scienze e tecnologie alimentari, Carlotta Totaro Fila ha lavorato per oltre quindici anni in aziende alimentari come Unilever e Danone, e nel 2019 ha conseguito un executive MBA in Bocconi. Di origini salentine, da sempre ha mantenuto la passione tramandata dalla sua famiglia per la produzione di olio extra vergine di oliva. È nel 2020 che fonda una start up innovativa: Alia Insect Farm società agricola.

La sua visione è chiara: creare la prima filiera per la produzione di Novel Food a base di insetti commestibili 100% made in Italy, per il benessere dei consumatori e del pianeta. Gli insetti edibili sono una fonte proteica alternativa altamente sostenibile.

Nel mondo sono un alimento abitualmente consumato da oltre due miliardi di persone, ma per noi europei gli insetti edibili rappresentano una novità assoluta, una prelibatezza esotica, in cui si fondono tradizioni culinarie millenarie con inaspettate frontiere del gusto, tutte da scoprire.

Iscriviti alle
newsletter