Immagini

Salvate il soldato Dante

Tempi di crisi per l’olio? Non più. A volte bastano 15 milioni di euro per rilanciare l’olio di oliva italiano nel mondo. Il Ministero delle Politiche agricole stringe un accordo con l’Oleificio Mataluni, proprietario di Olio Dante, allo scopo di sviluppare le vendite di olio in italia e all’estero. La divertente vignetta di Valerio Marini e il curioso commento di Luigi Caricato

Luigi Caricato, Valerio Marini

Salvate il soldato Dante

Ebbene sì, è accaduto. Avete presente le celeberrime sigarette MS?

E’ un marchio che evoca i Monopoli di Stato. Sono state prodotte a partire dal 1969. Il nome, MS, è l’acronimo di Monopoli di Stato, reso in seguito più dignitoso riconducendolo all’espressione latina Messis Summa, miglior raccolto. Le sigarette erano commercializzate dall’Ente Tabacchi Italiani, oggi dal British American Tobacco.

Cosa è accaduto il 25 settembre 2014? Potete leggere QUI, nel dettaglio.

E’ accaduto che l'ISA, acronimo di Istituto di sviluppo agroalimentare, finanziaria del Ministero delle Politiche agricole, è intervenuta con un aumento di capitale di 15 milioni di euro, pari al 20% del capitale, rafforzando così la Olio Dante, marchio dell’azienda privata che fa capo al campano Biagio Mataluni.

Accade dunque che in un tempo in cui lo Stato cerca di tagliare ogni risorsa, pur di attingere danaro e risanare il bilancio del Paese, in questo caso lo Stato si impegna direttamente, attraverso una propria finanziaria, a versare il danaro vivo dei cittadini, pur di rafforzare e offrire risorse a un’azienda privata.

 

Iscriviti alle
newsletter