Video

L’olio d’alta quota

In giugno, sabato 10, la presenza del movimento culturale Tree Dream da Peck, nel tempio della gastronomia. Il dialogo tra Luigi Caricato e Flavio Lenardon

Olio Officina

LUIGI CARICATO: E’ un piacere per me essere presente a questa Presentazione 2017 del Taggialto.
Credo infatti che sia stata una scelta molto intelligente quella di dare valore a quelle produzioni olearie che non sono semplicemente di qualità, ma hanno un percorso etico e anche spirituale, se vogliamo.
Produrre olio in alta quota significa avere in sé la percezione del valore del sacrificio.
E’ come una preghiera, è come un momento di costruzione di sé.
Il vostro è sempre un passo in avanti: infatti Peck, questo “Tempio della Gastronomia”, accoglie non solo i vostri numeri esigui ma accoglie anche la storia di un’area certamente votata, ma che non tutti comprendono per il suo valore, e soprattutto per la fatica che c’è dietro questo prodotto che è stato costruito nel tempo.
E’ l’idea di valorizzare l’olivicoltura d’alta quota, e quindi quelle produzioni di olivicoltori che abbiamo definito “eroici”: un conto è produrre oli coltivando olivi in pianura o in collina, un conto è coltivare olivi in area montana. La produzione non comporta solo grandi sacrifici ma anche tante difficoltà dovute ai rischi.
Onore quindi al merito degli olivicoltori, e a voi che avete avuto questa intuizione di riunire intorno a voi persone che da sole sarebbero state al di fuori di questa iniziativa.

FLAVIO LENARDON: Sì, persone abbandonate, come le terre che sono abbandonate e che noi cerchiamo di recuperare. Con questo incoraggiamento da parte del Direttore Luigi Caricato noi andiamo avanti, proseguiamo nella nostra battaglia e continuiamo a produrre questa meraviglia che sarebbe un peccato perdere.

LUIGI CARICATO: Queste iniziative sono incoraggianti perché sono un segno di speranza.
In più si tratta di produzioni che vengono apprezzate dal pubblico.
Non è solo la sensibilità umana e civile che porta ad accogliere simili iniziative, ma vi è anche la percezione di una qualità gustativa ed olfattiva che è naturalmente evidente in un olio ottenuto in un territorio che di risorse ne ha tante, soprattutto risorse di grandi uomini, di olivicoltori eroici.

Iscriviti alle
newsletter