Terra Nuda

L’analisi sensoriale per l’olio

Il Consiglio Oleicolo Internazionale e l’università di Jaén aprono le porte all’internazionalizzazione dell’olio con un corso per esperti rivolto a sole trenta persone. I partecipanti provengono da 17 nazioni. Per l’Italia è stato selezionato solo un candidato

Nicola Caporaso

Invernizzi, Lega: Agea ente inutile da liquidare

Roma – Cristian Invernizzi (Lega), intervenendo in aula alla Camera nel corso della discussione generale sul Dl pubblica amministrazione (101/2013), a proposito della norma che consente l’assunzione di tre dirigenti all’Agea (art. 2, comma 13), l’ha definita – a quanto riferisce il resoconto della seduta -“uno spreco”, in […]

Agra Press


L’olivagione 2013 nel mondo

Secondo il rapporto Gea Westfalia iberica, la stima della produzione mondiale si attesterebbe a quota 2,7 milioni di tonnellate. A dominare la Spagna, che registra un più 120 per cento rispetto alla passata stagione. Incalza l’Asia, con le 29 mila tonnellate d’olio made in Cina, e le sorprendenti 400 tonnellate del Giappone

Olio Officina


SensoryBar e cabine di assaggio al Simei

L’Accademia dei tuoi Sensi, scuola per la formazione sensoriale di Unione Italiana Vini, allestirà due SensoryBar durante i Saloni SIMEI-ENOVITIS (Milano Rho-Pero, 12-16 novembre 2013). Nel padiglione 15 sarà possibile per i visitatori fare una degustazione non solo di alcuni tra i migliori vini ma anche di una […]

Olio Officina


Iscriviti alle
newsletter

Le nuove frontiere della mobilità urbana

Seconda serata di “Riflessioni Sul Futuro: Scienza per una Vita Migliore”, dedicata alle nuove frontiere della mobilità urbana. Giovedì 24 ottobre alle ore 18, all’ Acquario Civico di Milano, in via G.B. Gadio 2. Il tema al centro del dibatto il prossimo 24 ottobre è “Le nuove frontiere […]

Olio Officina


Com’era l’olivagione 70 anni fa

Si partiva presto. Alle cinque del mattino, raggiungendo gli oliveti a piedi, lungo le mulattiere d’alta quota, le mani ghiacciate. Immaginate di vedere una fascia montuosa piena di ulivi, invasa da tante persone intente a raccogliere, mentre per placare la fatica si cantava liberi.Una lettera di Vincenzo Nisio con una nota interamente dedicata a Nonna Carmelina

Olio Officina