Terra Nuda

A Madrid la 52^ riunione del comitato consultivo del Consiglio oleicolo internazionale

Olio Officina

A Madrid la 52^ riunione del comitato consultivo del Consiglio oleicolo internazionale

I lavori sono stati aperti con l’intoduzione del direttore esecutivo Abdellatif Ghedira, coadiuvato da Jaime Lillo e Mustafà Sepetci, direttori esecutivi aggiunti. Il plenum della filiera mondiale dell’olio di oliva si è riunito nel quartier generale del Coi sotto la presidenza di Ali Ben Hadj M’Barek per un aggiornamento sulla situazione della ratifica dell’accordo mondiale dell’olio di oliva e delle olive da tavola, i risultati della 107 riunione del Consiglio dei membri di Buenos Aires e le anticipazioni sulla sessione del prossimo mese di novembre e l’analisi di una proposta migliorativa per l’applicazione del metodo del panel test da sottoporre al Consiglio dei membri.

Il comitato consultivo ha potuto apprezzare le informazioni fornite dal Segretatario Esecutivo in tema di economia e promozione, chimica e standardizzazione, produzione, tecnica, tecnologia e cooperazione: ha ricevuto, altresì, un aggiornamento sullo stato di avanzamento della costruzione del nuovo centro di documentazione mondiale dell’olivicoltura (Observtory). Nel corso della riunione. Mr Mostafa Hashem, deputy chairman of Egyptian Olive Council ha annunciato che il suo Paese si candida ad ospitare la 53^ riunione del comitato consultivo che dovrebbe svolgersi Al Cairo nell’Aprile del 2019.

Al termine della riunione il presidente M’Barek, a nome del comitato consultivo, e il direttore esecutivo Ghedira, per conto del segretariato esecutivo del Coi, hanno ringraziato la signora Maria Isabel Gomez, capo del dipartimento di economia e statistica, che lascerà alla fine del 2018 il Coi per raggiunti limiti di età,  per il lavoro svolto con diligenza e passione in tutti questi anni a favore del settore olivicolo a livello mondiale.

Iscriviti alle
newsletter