Terra Nuda

A Siviglia nasce il progetto OliveClub

Olio Officina

A Siviglia nasce il progetto OliveClub

È stato presentato lo scorso 3 novembre in Spagna, presso il ristorante Voraz di Siviglia, il progetto OliveClub, il cui direttore, Ricardo Rodriguez, lo definisce come “il club dell’olio extra vergine di oliva con cui rivoluzioneremo il modo di degustare l’olio”.

All’incontro erano presenti giornalisti, ma anche esperti di gastronomia e appassionati di olio extra vergine di oliva. Si tratta di un progetto innovativo che nasce, secondo quanto ha sostenuto Alicia Morán Guijarro, con l’obiettivo di “arrivare a tutti i palati degli amanti dell’extra vergine, abbattendo le frontiere”. Per raggiungere tale obiettivo, i promotori del club hanno spiegato i loro viaggi in tutto il mondo, selezionando i migliori oli extra vergine di oliva in base alle loro qualità; così ogni mese - si legge in una nota trasmessaci dalla tecnologa alimentare Sabrina Pupillo - verranno selezionate due nuove varietà che entreranno a far parte del catalogo esclusivo del club.
È un lavoro che punta ad andare nel cuore degli oli, cercando di individuare sapori, odori e sensazioni che giungano all’essenza pura dell’olio extra vergine di oliva.

Nel corso dell’incontro `e intervenuta anche Cristina Rodríguez, sottolineando la scommessa di OliveClub nel cercare “un olio sempre monovarietale, in quanto - precisa - vogliamo che si apprezzino il profumo, il sapore e la texture tipici di ogni varietà di oliva”.

L’italiana Sabrina Pupillo, tecnologa alimentare specializzata nel settore degli oli da olive, nel suo intervento ha descritto i principali tratti caratterizzanti di questo prezioso succo di olive, evidenziando l’importanza della cura di ogni fase della produzione necessario per ottenere un extra vergine di qualità. La Pupillo ha inoltre spiegato come non sia corretto impiegare il medesimo olio per tutti le pietanze, in quanto “può coprire il sapore dei piatti e degli alimenti che si consumano”.

Sta qui la volontà di far conoscere ai consumatori la natura stessa e le proprietà distintive degli oli da olive, motivo per il quale nasce OliveClub, anche allo scopo di individuare l’olio extra vergine migliore e ogni volta più adatto, in modo che i consumatori possano godere delle sfumature e delle intensità proprie di ogni creazione culinaria nella sua massima espressione.

Lo chef Antonio, del ristorante Voraz, ha poi contribuito a deliziare il pubblico convenuto presentando un “ceviche vegetal”, preparato con olio extra vergine di oliva della varietà siciliana Cerasuola.
Gli appasionati degli oli extra vergini di oliva potranno così condividere la passione per questo prezioso alimento che fa storicamente parte della dieta mediterranea.

Produttori, ristoratori e consumatori - si legge nella nota diffusa da Sabrina Pupilo - si daranno d’ora in avanti appuntamento in questo club degli amanti dell’olio extra vergine di oliva, con referenze di alta qualità che costituiscono anche un’ottima idea regalo per occasioni speciali visto l’esclusivo packaging e la possibilità di combinare diverse varietà di oli.

Iscriviti alle
newsletter