Terra Nuda

A Verona quattro giorni per conoscere e apprezzare l'olio Dop Garda

Per tutti, l'occasione per degustare gli extra vergini della nuova annata, e, tra i vari momenti organizzati, si segnala in particolare il convegno sul tema della "gentilezza dell’olio", domenica 9 aprile, dove saranno presentate le differenze e peculiarità che accomunano e caratterizzano gli oli delle tre macroaree di produzione: bresciano, orientale e trentino

Olio Officina

A Verona quattro giorni per conoscere e apprezzare l'olio Dop Garda

L’olio nuovo del Consorzio Olio Garda DOP si presenta a SOL&AGRIFOOD, la Rassegna internazionale dell’agroalimentare di qualità in programma dal 9 al 12 aprile 2017 alla fiera di Verona, in contemporanea a Vinitaly, presso l’area C, stand B3.

Spiega Andrea Bertazzi che “l’annata 2016 del Garda è stata una delle annate più abbondanti degli ultimi anni. Ad inizio stagione c’è stata una minaccia da parte della mosca olearia che siamo riusciti ad arginare con trattamenti tempestivi e mirati. Gli olivicoltori hanno potuto così preservare oliva e qualità. Il risultato si legge in un olio fruttato, dal colore verde tra il leggero e il medio, con un buon equilibrio tra amaro, piccante e dolce, che si potrà scoprire nel nostro stand”.

Un’olio dal gusto delicato e riconoscibile come sarà raccontato domenica 9 aprile alle ore 12 in Sala Mantegna in occasione del convegno “La gentilezza dell’olio. Alla scoperta del Garda DOP“. Saranno presentate le differenze e caratteristiche che accomunano e differenziano gli oli delle tre macroaree di produzione: bresciano, orientale e trentino.

Nei quattro giorni saranno presenti anche alcune aziende produttrici del Consorzio: Azienda Agricola Marchese di Canossa, Società Agricola Il Cavaliere, Azienda Agricola Venturini Paolo, Cooperativa Agricola San Felice del Benaco, Società Agicola. Rocca Pietro & Rita, Oleificio Cisano. Nello stand del Consorzio anche il marchio di East Lombardy, progetto di promozione gastronomica della Lombardia Orientale. L’Olio del Garda DOP è infatti tra gli ambasciatori del progetto.

Iscriviti alle
newsletter