Terra Nuda

Assaggi e dialoghi fluidi

Un viaggio, anche interiore, alla scoperta dell’olio di Puglia, andando alle radici dell’umanità. A Ostuni, presso il Museo civico di Civiltà preclassiche della Murgia meridionale, nell’area del Parco archeologico e naturale di Santa Maria di Agnano, stimolando le sinergie tra archeologia e territorio

Olio Officina

Assaggi e dialoghi fluidi

È un incontro che si svolgerà a Ostuni, in provincia di Brindisi, presso il Museo civico in via Cattedrale 15. Il giorno dell’incontro è fissato per 9 giorni 1 e 22 ottobre 2016.


L’OLIO DI PUGLIA, ALLE RADICI DELL’UMANITÀ: DIALOGHI FLUIDI E ASSAGGI

L'incontro che si svolgerà a Ostuni parte da una idea che lo struttura e lo rende unico. Gli obiettivi del progetto sono ben delineati. Sono tre, in particolare:

- veicolare la contemporanea promozione di importanti beni e prodotti del territorio Regionale: il Museo civico di civiltà preclassiche della Murgia meridionale e il Parco archeologico e naturale di Santa Maria di Agnano e l’Olio Extravergine di oliva di qualità, stimolando le sinergie tra archeologia e territorio;

- veicolare l’importanza della ricerca e diffondere la conoscenza sugli oli da olive, avvicinando i consumatori alla conoscenza e al consumo dell’olio extra vergine di oliva;

- e promuovere, inoltre, l’importanza della dieta mediterranea.

Il progetto, con tali obiettivi programmatici, propone dunque un incontro con il pubblico proprio allo scopo di porre in atto il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Il ritrovamento della donna con feto, risalente a circa 28000 anni fa, il Parco e il Museo a lei dedicato, sono ancora poco conosciuti, sia nella regione sia tra i turisti che provengono da altre regioni e dall’estero, che in questo periodo dell’anno occupano le strutture recettive della provincia. Quindi, il progetto si propone di divulgare l’importanza di questo ritrovamento e del Museo.

Lo svolgimento nella chiesa, sede del Museo sarà il primo passo per la convergenza verso questo primo obiettivo. Inoltre, si ritiene, che il target di riferimento di questo tema sia funzionale anche al raggiungimento degli altri obiettivi. Infatti, il target femminile tra i 25 e 65 anni è quello culturalmente più attivo e coincide con il target di riferimento per l’acquisto dell’olio.

Tale targettizzazione al femminile apre le porte alla partecipazione dell’Associazione Donne dell’Olio, che sottolineerà il legame tra donna e olio, sviluppato nel tempo.

La coincidenza target culturale e target olio - sostengono gli organizzatori - ci porta agli altri due obiettivi: diffondere la conoscenza degli oli e la consapevolezza dei consumi. Una breve disamina della piramide alimentare e della Dieta Mediterranea avvicineranno il pubblico all’argomento olio.

La spiegazione delle correlazioni esistenti tra tecnologie utilizzate e qualità organolettiche degli oli, introdurranno il fulcro dell’incontro: l’assaggio degli oli extra vergini della regione e dell’area di Ostuni, confrontati con altre tipologie. Il pubblico, dopo avere acquisito queste brevi notizie che non si svilupperanno per più di 60 minuti, sarà condotto in assaggi guidati da parte di esperti del settore. Il pubblico assaggerà almeno tre campioni, ma potranno essere aumentati in rapporto all’interesse manifestato dalla platea. Saranno esposti gli oli pugliesi accompagnati da brochure descrittive delle produzioni e delle aziende produttrici.

Programma

1 ottobre 2016

9:00 Registrazione dei partecipanti al convegno ed adesione alle attività collaterali:

Tirocinio pratico ed organolettico: degustazione degli oli del territorio;

Iscrizione al light lunch;

Iscrizione Visita al museo;

Tra passato e futuro: visita al frantoio ipogeo ed al frantoio oleario di nuova concezione.


9:00 9:30 Il paesaggio olivetato della Puglia - Proiezione video

9:00 – 17:30 Apertura permanente alle esposizione degli oli ed al Museo

9:30 Apertura dei lavori e presentazione dell’evento

Dott.ssa Antonia Tamborrino, Dipartimento di Scienze Agro Ambientali e Territoriali - Università degli Studi di Bari

10:00 Saluti ufficiali

Dott. Michele Conte, Presidente dell’istituzione Museo e Parco
Magnifico Rettore Antonio Uricchio, Rettore dell’Università di Bari Aldo Moro
Dott. Gianfranco coppola, Sindaco di Ostuni e presidente del Gal Alto Salento
Dott.ssa Rosa Fiore, Regione Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo Rurale
Dott. Enzo Lavarra, Parco naturale regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo
Prof. Gaetano Crepaldi, Fondazione dieta mediterranea
Dott. Vincenzo Massari, Consorzio DOP “Collina di Brindisi”
Dott. Francesco Ghionda, Slowfood

Session I: Le radici dell’umanità, moderatore: Luigi Caricato

11:00 Prof. Donato Coppola, Docente di Paletnologia, Archeologia della preistoria e Civiltà preclassiche nell’Università Aldo Moro di Bari

11:20 Turismo dell’olio: esperienze nel Parco Naturale Regionale delle Dune costiere

Dott. Gianfranco Ciola, Direttore del Parco naturale Regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo


Session II: I dialoghi fluidi conoscere e saper fare: moderatore: Luigi Caricato

11:40 La trasformazione delle olive in olio: conoscere per saper fare

Dott.ssa Antonia Tamborrino, Dipartimento di Scienze Agro Ambientali e Territoriali - Università degli Studi di Bari

12:00 Prof. Antonio Capurso, Fondazione dieta mediterranea

12:20 Saper fare il biologico
Dott. Gaetano Paparella, Presidente Premio Biol

12:40 Riflessioni e Conclusioni
Dott.ssa Gabriella Stansfield, Presidente Associazione Donne dell’Olio

13:00 Light lunch

Session III: Esperienze di assaggio: conoscere e saper scegliere, moderatore: Carmela Barracane

15:00 Assaggi guidati di oli d’oliva extravergini del territorio: esperienza su caratteristiche positive e difetti degli oli.

Dott. Alfredo Marasciulo, Capo Panel

16:30 Visita al Museo

16:30 Temporary Panel - Valutazione degli oli

18:00 Chiusura dei lavori


2 ottobre 2016

8:30 Visita al Frantoio Ipogeo.

10:30 Visita frantoio tecnologico.

La foto di apertura, l'olivo e la rosa, è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter