Terra Nuda

Assitol: la dieta anti caldo per l'estate non può prescindere dall'olio extra vergine di oliva

Secondo quanto evidenzia l’Associazione italiana dell’industria olearia, sulla base delle indicazioni fornite da esperti di alimentazione, e, in particolare, dall’Harvard School of Public Health, ci troviamo dinanzi a un alimento fondamentale, in quanto ricco di "grassi buoni, in grado di rifornire l’organismo di energia"

Olio Officina

Assitol: la dieta anti caldo per l'estate non può prescindere dall'olio extra vergine di oliva

Nota stampa di Silvia Cerioli. Secondo gli esperti, l’extravergine, abbinato a verdura, carni bianche o carboidrati, è ottimo per resistere al grande caldo e recuperare energie. E visto che ai carboidrati è bene non rinunciare, sì alla merenda con pane e olio.

Olio extravergine protagonista della dieta anti-caldo. A sottolineare questa tendenza è Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, sulla base delle indicazioni fornite dagli esperti di alimentazione.

In particolare, l’Harvard School of Public Health, una delle massime autorità in materia nutrizionale, ha ribadito anche di recente come l’olio d’oliva rappresenti un alimento fondamentale, perché è ricco di "grassi buoni, in grado di rifornire l’organismo di energia".

Proprio ciò di cui si ha bisogno in estate – spiega Alberto Pucciarello, esperto di nutrizione - l’olio d’oliva ha gusto, leggerezza e ci aiuta a ripartire anche nelle ore più calde, a patto di saperlo abbinare ai piatti giusti”.

La dieta d’estate deve infatti puntare su un forte consumo di verdura, ricca di acqua e sali minerali. “A causa della alte temperature – precisa l’esperto -, l’organismo perde questi componenti essenziali con la sudorazione”.

In un pasto anti-caldo, ottime le proteine di origine vegetale, come i legumi; se di origine animale, è sempre bene scegliere carni bianche e pesce. Il tutto condito con olio a crudo, che ne valorizza il sapore senza appesantire.

Non bisogna poi rinunciare ad una quota giornaliera di carboidrati. “Se mettersi ai fornelli diventa un problema per via della calura – suggerisce Pucciarello - bastano un paio di fette di pane fresco, meglio se integrale, e il pasto è completo”.

Il matrimonio perfetto, in questo senso, è quello con l’olio. “Se al pane si aggiunge un po’ di extravergine, possiamo ben dire di aver creato lo spuntino ideale – osserva Andrea Carrassi, direttore generale di Assitol – da tempo, l’Associazione consiglia di riscoprire un vecchio modo di fare merenda, mettendo insieme l’olio ed il pane fresco, due pilastri della nostra cultura nazionale di cui, troppo spesso, si dimentica il valore salutistico, che risulta adatta a tutte le età e a tutte le ore”.

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter