Terra Nuda

Confagricoltura Umbria e Assoprol si presentano Vigna di Leonardo per un fuori Expo

Olio Officina

In occasione della chiusura di EXPO 2015, l’Esposizione Universale accolta per questa edizione a Milano, la regione Umbria è presente con le sue specialità e dimostra quanto le sue imprese fanno in termini di produzione e capacità.

Nella splendida cornice della Casa Degli Atellani, dove c’è la Vigna Di Leonardo, nel cuore di Milano in Corso Magenta al 65, ha avuto luogo oggi, 20 ottobre 2015, la conferenza stampa per presentare l’iniziativa organizzata da Confagricoltura Umbria e Assoprol Umbria, di cui l’olio Dop Umbria 2015 è sicuramente il filo conduttore e protagonista.

L’Umbria, sin dai tempi degli Etruschi e dei Romani, produce olio di altissima qualità, anche grazie ai cinque microclimi all’interno di questa piccola regione, che rendono l’olio differente a seconda della zona in cui è prodotto.

Durante la conferenza sono intervenuti Marco Caprai, presidente Confagricoltura Umbria ed imprenditore di successo, che ha spiegato, con orgoglio, l’iniziativa Frantoi Aperti: “L’iniziativa Frantoi aperti, durante questo periodo dell’anno, permette di visitare il frantoio ed assaggiare l’olio extravergine appena spremuto. In seguito ai disagi subiti lo scorso anno, a causa di una stagione climatica particolarmente avversa, gli olivicoltori hanno prestato la giusta attenzione ai loro oliveti accompagnati in questo percorso dalla nostra organizzazione, sempre più accorta a potenziare l’innovazione tecnologica in olivicoltura e grazie al PSR (Piano di Sviluppo Rurale) dell’Umbria e abbiamo messo in pista un’attività per combattere le avversità che si possono verificare durante l’anno. Il risultato è stato che dai 30 quintali a cui eravamo scesi, siamo tornati ai 60/70 mila, grazie al sapere, l’ innovazione, la ricerca e il controllo del territorio.”

E' intervenuta anche Angela Canale, agronomo, specializzata in olivicoltura, nonché capo panel di Assoprol Umbria, che ha dichiarato come sia una “stagione favorevole quest’anno per l’olivo, la produzione è tornata ad essere quella della normalità. Qualità aggiunta data dall’ambiente e soprattutto dai produttori che hanno impiegato tutte le forze per produrre al meglio. Il consumatore si avvicina al prodotto in maniera consapevole.”

Infine, è intervenuta anche Fernanda Cecchini, assessore alla qualità del territorio e del patrimonio agricolo, paesaggistico, ambientale dell’Umbria, cultura. “Dal punto di vista della qualità delle produzioni e della qualità del paesaggio - ha detto - l’olio è un prodotto tipicamente umbro. Il DOP regionale certificato, sottolinea la grande importanza dal punto di vista della qualità della produzione.” vista anche la presenza di 27.000 aziende sul territorio.

Fino al 31 ottobre la caffetteria della Casa degli Atellani sarà il corner espositivo dove sarà possibile acquistare e degustare i prodotti tipici umbri delle aziende socie di Assoprol Umbria: dal vino ai legumi, cereali, salumi, pecorino di Norcia, tartufi, zafferano, pasta e confetture; specialità enogastronomiche che sono state oggi degustate al termine della conferenza stampa.

Iscriviti alle
newsletter