Terra Nuda

Consorzio olio Dop Terra d'Otranto, confermato alla presidenza Giovanni Melcarne

Olio Officina

Consorzio olio Dop Terra d'Otranto, confermato alla presidenza Giovanni Melcarne

Lo scorso 28 luglio 2017, alla scadenza naturale del mandato del Consiglio d'amministrazione, si è svolta l'assemblea con il compito di rinnovare le cariche del Consorzio dell'olio Dop Terra D'Otranto. È stata confermata la presidenza all'imprenditore Giovanni Melcarne, come era evidente ancor prima della seduta, come pure è stato eletto il nuovo Consiglio di amministrazione, composto da Daniela Anna Specolizzi di Ugento, Realina Cucugliato di Vernole, Elisa Petrucci di Lecce, Donato Taurino di Squinzano, Matteo Congedi di Ugento, Pantaleo Piccinno di Caprarica, Francesco Barba di Monteroni e, appunto, Giovanni Melcarne di Gagliano del Capo.

Sarà un Cda che guiderà il consorzio per altri tre anni, proprio in piena crisi Xylella, con il compito principale di contribuire a dare un futuro all'olio di pregio a marchio Dop Terra D'Otranto.

"Si tratta di è un direttivo per gran parte rinnovato, con l'ingresso in consiglio di una nuova figura maschile e ben tre nuove figure femminili"ha dichiarato il neo confermato presidente Melcarne. "sarà - ha aggiunto - un Cda questo all'altezza del compito, considerando che il Salento sta oggi vivendo un contesto drammatico".

"Nei prossimi tre anni - ha proseguito Melcarne - avremo il compito, difficile ma non impossibile, di dare un futuro alle nostre aziende che in questi anni hanno investito molto per migliorare la qualità del prodotto olio da olive e che oggi viene venduto a marchio Dop Terra D'Otranto. Infatti l'olio extra vergine Dop negli anni è diventato sempre di più il simbolo del 'buon Salento' e ambasciatore del nostro territorio nel mondo. Ma per continuare a fare ciò, il consiglio inizierà la procedura di modifica del disciplinare di produzione, introducendo dei parametri ancora più restrittivi riguardanti la qualità dell'olio, ma soprattutto introducendo nuove cultivar che ormai fanno parte del nostro territorio da circa un secolo. Infine, il direttivo seguirà da vicino la sperimentazione riguardante la selezione di semenzali resistenti a Xylella aventi una parte del patrimonio genetico delle nostre cultivar, vero futuro dell'olivicoltura salentina. Resta sempre la fiducia nella ricerca sulla possibilità che si trovi una soluzione per le nostre varietà, anche se ad oggi non vi è ancora una cura alla malattia causata da Xylella."

La foto, di Luigi Caricato, ritrae il neo confermato presidente del Consorzio dell'olio Dop Terra d'Otranto, l'agronomo Giovanni Melcarne, nell'atto in cui effettua un innesto su olivi secolari, per fronteggiare la minacciosa avanzata della Xylella

Iscriviti alle
newsletter