Terra Nuda

Cosa è emerso nel corso dei lavori dell'ultima sessione del Consiglio oleicolo internazionale

Si è svolta dal 17 al 21 giugno in Marocco, a Marrakech, sotto la presidenza dell’Egitto, e vi hanno partecipato i rappresentanti di Algeria, Argentina, Egitto, Giordania, Libia, Marocco, Palestina, Tunisia, Turchia, Unione Europea e Uruguay.  La Georgia, nel frattempo, diventerà il diciassettesimo membro di questa organizzazione intergovernativa

Olio Officina

Cosa è emerso nel corso dei lavori dell'ultima sessione del Consiglio oleicolo internazionale

Molte personalità hanno onorato con la loro partecipazione i lavori della 109^ sessione 109 del consiglio dei membri a Marrakech. Tra questi i ministri dell'agricoltura: Ezz El Din Abu Steit (Egitto), Mr. Abdelbaset E Ghanimi (Libia) e Levan Davitashvili (Georgia); Mohamed Sadiki, segretario generale del ministero dell'Agricoltura del Marocco, Sezai Uçarmak viceministro del commercio turco e Mr. Ben Ali Rachid, presidente dell’interprofessione marocchina.

Alla sessione, che si è svolta dal 17 giugno al 21 a Marrakech sotto la presidenza dell’Egitto, hanno partecipato i rappresentanti dei seguenti paesi membri: Algeria, Argentina, Egitto, Giordania, Libia, Marocco, Palestina, Tunisia, Turchia, Unione Europea e Uruguay. Il Montenegro ha delegato all'Ue la sua rappresentanza in questa circostanza.

In qualità di osservatori hanno preso parte a varie riunioni: gli Stati Uniti, la Georgia, l’AFFI (Federazione araba delle industrie alimentari), Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura), CIHEAM (Centro internazionale di studi agronomici avanzati del Mediterraneo) e BERB (Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo).

Tra le decisioni prese dal Consiglio dei membri del Coi nella sessione  numero 109, il rinnovo del mandato dei tre alti funzionari, l'accettazione della domanda di adesione della Georgia, che diventerà il 17 ° membro di questa organizzazione intergovernativa.

La Federazione araba delle industrie alimentari (AFFI) ha proposto la firma di un accordo con il Coi per agevolare la diffusione di informazioni sugli standard del Coi nei paesi arabi. Durante la sessione plenaria, la FAO ha anche incoraggiato la collaborazione ad andare oltre il memorandum firmato con CIHEAM.

Con l'entrata dei rappresentanti dell'Albania e dell'Iran, il numero dei rappresentanti del comitato consultivo è aumentato da 92 a 99. Questo punto è stato oggetto di una delle 11 decisioni adottate in plenaria dal Consiglio dei membri alla sessione di Marrakech.

Al termine di questa sessione, il direttore esecutivo del CIO, Abdellatif Ghedira, ha ringraziato il direttore generale dello sviluppo delle reti di produzione del ministero dell'Agricoltura marocchino, Nabil Chaouki, per l'eccellente organizzazione logistica della sessione e il ospitalità riservata dalla delegazione marocchina ai membri del CIO e al personale del Segretariato esecutivo.

Iscriviti alle
newsletter