Terra Nuda

Cosa succede alle olive

Tutti abituati ad apprezzare l'olio in bottiglia, mentre lo si versa, ma cosa accade ai frutti nell'atto di essere spremuti? Una galleria immagini di Pasquale Bonsignore, patron di Incuso, ci porta alle emozioni primigenie, senza pero indulgere troppo nel momento in cui le olive vengono frante

Olio Officina

Cosa succede alle olive

Per il progetto denominato Incuso a Castelvetrano, in data 27 Settembre, anno del Signore 2018, si è inaugurata inaugura la quinta campagna olearia con la molitura de “ll Mozzafiato”, a firma dell’interior designer Pasquale Bonsignore

Incuso – spiega Bonsignore - è un progetto che mira a riportare l’olio alla sua identità. Quella della sua terra, dei campi recuperati nella Valle del Belice, tanto quanto della sua presenza in cucina e nel piatto, ritrovando il suo ruolo originale di conduttore profumato e complementare di aromi, deciso ad allontanarsi dagli spiriti aggressivi, muscolosi e invasivi attribuiti sempre più frequentemente agli oli del Sud Italia”. 

“La massima essenza di cui si fa portatore è quella del suo stesso frutto, l’oliva Nocellara, espressa in tutto il suo carattere nel gran cru della linea: Il Mozzafiato. Un olio che prende vita dai frutti selezionati dalla particella esposta alle condizioni metereologiche più favorevoli durante l’annata, e moliti a fine settembre, circa due mesi in anticipo rispetto alla stagione di molitura tradizionale”. Così parlo Bonsignore, che aggiunge: “La resa più bassa permette un migliore profilo organolettico e un’intensità e uno spettro aromatico immediatamente riconoscibili”. 

Nella notte del 27 settembre, a Castelvetrano, si è perpetrato il rito propiziatorio e quasi magico della notte de Il Mozzafiato. A giudicare dai risultati, sarà una grande annata. 

Le foto sono di Pasquale Bonsignore.

Iscriviti alle
newsletter