Terra Nuda

Cresce l'attenzione per gli oli da olive, un corso di formazione del Coi per nuovi assaggiatori in Polonia

Olio Officina

Cresce l'attenzione per gli oli da olive, un corso di formazione del Coi per nuovi assaggiatori in Polonia

Un corso di formazione sulla degustazione di olio d'oliva, organizzato dal Coi,  si è svolto di recente a Gdynia (Polonia). Una città sulla costa meridionale del Mar Baltico. Il panel di degustazione del Laboratorio di analisi della sicurezza alimentare e della qualità della Polonia si comone di tredici assaggiatori. Tutti tecnici di laboratorio specializzati in diversi campi di analisi che si stanno  formando per creare il primo panel ufficiale di analisi organolettiche in Polonia.

L'obiettivo della formazione era riconoscere i diversi difetti possibili dell'olio d'oliva (muffa, avvinato, olive congelate, rancido - a diverse intensità). La giuria ha anche degustato gli oli vincitori - di Spagna, Croazia, Portogallo, Grecia e Francia - del premio internazionale Mario Solinas Quality Award promosso dal Consiglio oleicolo internazionale.

I tecnici sono stati addestrati con le tecniche di degustazione a riconoscere gli attributi positivi dell'olio di oliva vergine: fruttato, amaro e piccante. Sono stati analizzati, altresì,  campioni di olio provenienti da diversi paesi della regione mediterranea e gli stessi assaggiatori hanno ricevuto informazioni sui metodi di produzione dell'olio d'oliva, sui punti critici che favoriscono la comparsa di attributi negativi, sui  requisiti della norma ISO 17025 per l'accreditamento delle analisi sensoriali.

I membri della giuria hanno assaggiato i campioni, annotato i risultati e commentato le sensazioni percepite. I risultati raccolti hanno accertato il loro livello di formazione.

La formazione del COI è stata ritenuta molto positiva. I partecipanti hanno mostrato un grande interesse per l'apprendimento e hanno confermato la loro volontà di continuare nel programma di  formazione.

Iscriviti alle
newsletter