Terra Nuda

Cultori del buon cibo

A Roma, al Teatro Il Bagaglino, la cerimonia della ventesima edizione del Premio del Museo delle Pase alimentari. Tra i premiati Luigi Caricato per il libro Libero olio in libero Stato, Enrico Vaime per il libro Cin cin, e Giancarlo Elia Valori, autore di Geopolitica del cibo. Premio alla carriera inoltre ad Antonino Gatto, presidente di Despar Italia, e Nicola Uccella, dell’Iresmo Foundation

Olio Officina

Cultori del buon cibo

E’ lunedì 21 marzo 2016, alle ore 9,30, presso il Teatro Salone Margherita “Il Bagaglino” di Roma, che si svolgerà la cerimonia di premiazione della XX Edizione Biennale del “ Premio del Museo.”

Il Premio si articola come di consueto in quattro sezioni: Pubblica Istruzione – Giornalismo – Università – Comunicazione di Mercato.

Il Premio Speciale del Museo, in questa edizione, sarà conferito al Governatore della Basilicata Marcello Pittella, al Maestro Marco Tutino compositore e direttore d’orchestra, ai dottori Filippo Tassone ed Enrico Adornato, specialisti in cardiologia.

Per la Sezione Pubblica Istruzione verranno premiati i lavori di dieci scuole italiane provenienti da: Rovereto (TN), Novara, Urbino (PU), Palazzolo sull’Oglio (BS), Ostiglia (MN), Reggio Calabria, Roma, Brescia e Catanzaro .

Per la Sezione Università riconoscimenti andranno a Cinzia Antico dell’Università di Bari, Katuscia Di Gregorio dell’Università di Enna, Francesca Pianca dell’Università Campus Biomedico di Roma.

Per la sezione Giornalismo riceveranno il premio il Vice Direttore di Rai TG1 Gennaro Sangiuliano, Luca Zanini de “Il Corriere della Sera”, Andrea Mori de “Il Centro”.

Ricca ed articolata la Sezione Editoria che premierà Enrico Vaime per il suo libro “Cin cin”, Luigi Caricato per “Libero olio in libero stato”, Giancarlo Elia Valori autore di “Geopolitica del cibo” ed “Il minimario del bravo manager” di Ercole Pietro Pellicanò; i testi scientifico-nutrizionali “Cerealia” di Giuseppe Nocca e “Sulle tracce di Nazareno Strampelli” di Sergio Salvi, “Grassi buoni e grassi cattivi” edito da Tecniche Nuove e “Chicchi, mulini e farine” pubblicato dall’Università della Terza Età di Reggio Calabria ed ancora Giampiero Mele autore di “Calabria guerriera e ribelle”.

Nella sezione Mercato-Ristorazione riceveranno il trofeo in argento i ristoranti romani “Fortunato al Pantheon”, “Otello alla Concordia” e “All’oro” insieme con “Nando” di Aosta e “La Parolina” di Acquapendente-Trevinano (VT).
Tra le aziende premiata “La Fabbrica della Pasta” di Gragnano.

Premi alla carriera verranno conferiti al Prof. Nicola Uccella dell’Iresmo Foundation, al Dott. Saverio Salvatore Festa, Quality Manager della Mauro Demetrio SpA ed al Dott. Antonino Gatto, Presidente di Despar Italia.

La cerimonia sarà presieduta dal Prof. Giuseppe Caminiti e condotta dall’Avv. Giuseppe Giarmoleo, Presidente del Museo Nazionale delle Paste Alimentari.

A chiusura della cerimonia ospiti e premiati potranno gustare i tipici pizzoccheri della Valtellina preparati al momento da uno staff preposto grazie alla presenza dell’Accademia del Pizzocchero di Sondrio in collaborazione con l’Ufficio Turistico di Teglio (SO).

La foto è di Luigi Caricato e ritrare un'opera esposta a Seravezza

Iscriviti alle
newsletter