Terra Nuda

È Igor Boccardo il nuovo ad di Genagricola

Il nuovo amministratore delegato della holding agroalimentare di Generali Italia, e maggiore azienda agroalimentare italiana con una superficie coltivata che supera i 15 mila ettari in 25 aziende agricole, approda a Genagricola dopo una vasta esperienza maturata come responsabile marketing, commerciale e direttore generale, in primarie multinazionali operanti nel comparto del Fast Moving Consumer Goods

Olio Officina

È Igor Boccardo il nuovo ad di Genagricola

Torinese, classe 1969, Igor Boccardo è il nuovo amministratore delegato di Genagricola SpA, holding agroalimentare di Generali Italia e maggiore azienda agroalimentare italiana, con una superficie coltivata che supera i 15 mila ettari in 25 aziende agricole.

Boccardo approda a Genagricola dopo una vasta esperienza maturata come responsabile marketing, commerciale e direttore generale, in primarie multinazionali operanti nel comparto del Fast Moving Consumer Goods.

Giancarlo Fancel, presidente di Genagricola SpA, dichiara: “Siamo lieti di accogliere Igor nella squadra di Genagricola, certi che la sua esperienza e le competenze maturate nel corso della sua carriera sapranno guidare la società verso nuovi ambiziosi obiettivi, consentendo a  Genagricola di rappresentare un punto di riferimento nel panorama dell’Agricoltura italiana”

Il gruppo Genagricola è oggi costituito da 25 diverse realtà agricole per un totale di 15 mila ettari di terreno tra Italia e Romania di cui 900 coltivati a vigneto e situati in Veneto, Friuli, Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e Romania. L’azienda, impegnata nei settori delle colture erbacee, dell’allevamento, della viticoltura, della produzione di energie rinnovabili e della forestazione, ha chiuso il 2018 con un fatturato di 56 milioni di euro derivante per il 60% dalla produzione agricola tradizionale e dall’energia generata dalle due centrali a biomasse di proprietà, mentre per il 40% dalla produzione vitivinicola, con oltre 4 milioni di bottiglie distribuite in tutto il mondo attraverso 8 brand.

Genagricola prende vita nel 1851 grazie all’investimento nel settore agricolo di Assicurazioni Generali con l’acquisizione della tenuta Ca’ Corniani: una vasta area paludosa e malarica di 1.700 ettari di terreno, vicino a Caorle, in provincia di Venezia, tuttora la più grande ed estesa bonifica compiuta in Italia da un soggetto privato.  Oggi il Gruppo Genagricola, holding agroalimentare di Generali Italia, è la più grande Azienda agricola italiana ed intende dare una nuova centralità all’agricoltura nel pensiero del consumatore, si compone di 22 aziende in Italia e 3 all’estero, per un totale di 15 mila ettari coltivati.

Cinque sono le aree in cui opera da protagonista: Allevamento, Colture erbacee, Produzione di energia rinnovabile, Forestazione e Viticoltura. Quest’ultima comprende 7 Aziende vitivinicole in Italia (con i marchi Borgo Magredo, Bricco dei Guazzi, Costa Arènte, Poggiobello, Tenuta Sant’Anna, Torre Rosazza, Vineyards V8+ e 1 in Romania (Dorvena).  I principali mercati esteri sono Germania, USA, UK, Canada e Cina.

 

 Il ritratto di apertura è di Gianfranco Maggio per Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter