Terra Nuda

E’ olio di famiglia

La quinta edizione si è appena conclusa con la cermonia di premiazione del concorso dedicato agli “oli preziosi” prodotti da “olivicoltori dilettanti”. Si tratta di un successo senza precedenti, soprattutto per via della portata culturale di una iniziativa sicuramente unica, con ogni certezza utile per valorizzare una identità tutta italiana del produttore non professionista

Olio Officina

E’ olio di famiglia

E’ stata una bella e partecipata serata, quella che si è svolta sabato 11 giugno presso la Masseria Lama dei Taveri a Monopoli. L’incontro è stato organizzato per la festa di fine concorso, presentando il frutto della quinta edizione del concorso “Olio di Famiglia oli preziosi da olivicoltori dilettanti”.
Olio Officina è il media partner, ma dietro vi è l’impegno fondamentale dell’associazione TerraSud, con il prezioso supporto di Chemiservice. Non è un concorso tra i tanti, perché l’obiettivo è di valorizzare anche le microproduzioni, contrinbuendo in tal modo a farle crescere in attenzione e in particolare in qualità.
Al concorso hanno aderito oltre 90 olivicoltori dilettanti, i quali hanno provveduto a inviare il loro olio extra vergine di oliva dai vari areali d’Italia, oltre, per chi ha voluto, da altri Paesi, non meno importanti quanto al valore della loro olivicoltura, tra quelli che si affacciano nel Bacino del Mediterraneo.

Alla festa, che si è svolta a Monopoli, erano presenti un nutrito gruppo di olivicoltori non professionisti pugliesi, oltre che i produttori di altre regioni d’Italia che hanno raggiunto la cittadina pugliese per l’occasione.

La festa di fine concorso ha avuto inizio alle ore 18, con la consueta mostra fotografica, molto gradita dal pubblico, e proseguita successivamente con un incontro pubblico che ha visto protagonisti della scena Anna Neglia e Mimmo Lavacca, dell’associazione TerraSud, nonché Valentina Cardone, di Chemiservice, Monica Oreste, dell’associazione Sustainabile Apulia e, infine, Antonio Giampietro, curatore del progetto Talenti del Gusto.

Dopo gli interventi dei relatori, che si sono addentrati sul vaoore dell’iniziativa, illustrandola, si sono presentati i risultati del concorso e la serata è infine proseguita con la consegna dei certificati di analisi (altra grande bella idea, per fonrire ai partecipanti un servizio utile e prezioso), e, unitamente alle analisi, anche gli attestati di partecipazione.

Ecco dunque i tanto attesi risultati della quinta edizione del concorso Olio di Famiglia oli preziosi da olivicoltori dilettanti. La classifica finale è la seguente:

1° classificato
Maria Berdini
residente a Montegranaro (Fermo)

2° classificato
Nicolò Gentile
residente a Monopoli (Bari)

3° classificato
Tonio Ruggiero
residente a Vallo della Lucania (Salerno)


Menzione speciale ai produttori:

Elena Bruschi
residente a Monopoli (Bari)

Circolo Molino Lingarda
sede a Settimo Vittone (Torino)

Paolo Chialà
residente a Locorotondo (Bari)

Marco Montorsi
residente a Milano

Al termine della cerimonia di premiazione la bella serata si è conclusa con un brindisi collettivo di fine concorso.

Iscriviti alle
newsletter