Terra Nuda

È Roberto Sassoni il nuovo general manager di Carapelli Firenze

Forte dei suoi ventisette anni di esperienza nel settore F&B e conserviero, si prepara a entrare nel mondo dell’olio con l’obiettivo di presidiare la qualità dei brand storici italiani del gruppo, tra cui Carapelli, Bertolli, Sasso e Friol, e di proseguire con lo sviluppo di prodotti premium e il percorso di valorizzazione della categoria

Olio Officina

È Roberto Sassoni il nuovo general manager di Carapelli Firenze

Cambia il vertice di Deoleo in Italia, con la nomina di un nuovo general manager, Roberto Sassoni, classe 1966, forte di ventisette anni di esperienza nel Food & Beverage, per lo più nel settore conserviero, dove ha già ricoperto ruoli da direttore generale. 

Sassoni entra ufficialmente come general manager di Carapelli Firenze, company italiana della multinazionale Deoleo, con l’obiettivo di presidiare la qualità dei brand storici italiani del gruppo, tra cui Carapelli, Bertolli, Sasso e Friol, continuando lo sviluppo di prodotti premium e il percorso di valorizzazione della categoria.

Sassoni ha iniziato il suo percorso in Heineken, proseguendo poi nel mondo delle conserve alimentari: prima in Nostromo, marchio leader nel tonno posseduto dallo spagnolo Gruppo Calvo, dove è cresciuto da direttore commerciale a country manager, poi come direttore generale in Rizzoli Emanuelli, azienda di riferimento nel segmento premium del mercato delle conserve ittiche in Italia. Ha collaborato, infine, con il gruppo internazionale Princes, parte del gruppo Mitsubishi e proprietario del più grande stabilimento europeo di conserve di pomodoro.  

Grazie a questa esperienza pluriennale, Sassoni conosce molto bene il mondo alimentare italiano, con la sua peculiare attenzione alla qualità e le sue dinamiche commerciali e distributive.

“Sono orgoglioso di entrare a far parte del gruppo Deoleo e di guidarne il team italiano”, spiega il nuovo general manager di Carapelli Firenze, Roberto Sassoni.“Il portafoglio di Brand prestigiose, l’attenzione alla creazione di valore e il ruolo chiave di questa categoria per le famiglie italiane, rendono appassionante questa sfida. L’Italia – ha dichiarato Sassoni – è un paese che in ambito alimentare non ha eguali nell’attenzione alla qualità dei processi produttivi e della materia prima è perciò fondamentale tutelare il rapporto di fiducia con il nostro pubblico attraverso un continuo impegno a offrire prodotti eccellenti che rispondano pienamente alle aspettative dei consumatori.”

 Si ringrazia, per la foto e la notizia, Alessandra Martinello

Iscriviti alle
newsletter