Terra Nuda

Emergenza Xylella, Salvatore Capone: è di grande rilevanza l'intesa su reimpianto, difesa ulivi monumentali, movimentazione vite

Adesso - ha dichiarato il parlamentare pugliese - occorre lavorare per costruire il futuro della  olivicoltura e del paesaggio salentino

Olio Officina

Nota stampa. “L’intesa raggiunta a Bruxelles sul reimpianto degli ulivi nella cosiddetta zona infetta, come anche quella sugli ulivi monumentali e sulla movimentazione delle tre varieta' di vite Negroamaro, Primitivo e Cabernet-Sauvignon anche senza l'obbligo del trattamento termico, apre finalmente per il Salento e per il comparto agricolo coinvolto una nuova pagina. Accogliamo dunque con grande soddisfazione quanto riferito dal Ministro Martina in merito ai lavori di questa due giorni del Comitato Ue per la salute delle piante, nella certezza che la prossima data sarà quella definitiva per la ratifica della decisione. Nonostante lo slittamento, l’intesa raggiunta va salutata per quello che significa concretamente: un risultato importantissimo perseguito con grande determinazione dal Governo e dal Ministro Martina, che corona gli sforzi di tutti coloro che si sono spesi in questa direzione e che autorizza associazioni, agricoltori, imprese, a guardare con occhio diverso al futuro. Proprio per questo è necessario sostenere con determinazione la nuova fase che si apre per l’agricoltura salentina ed è bene che questa fase vede coesa – senza ritardi di sorta - l’intera filiera istituzionale, dal governo nazionale a quelle regionale, dalle istituzionali territoriali alle associazioni di rappresentanza, alle imprese, al mondo scientifico e della ricerca”.

Iscriviti alle
newsletter