Terra Nuda

Expo, la Sicilia dell’olio protagonista al cluster Bio-Mediterraneo

Nel corso delle tre giornate dell’olio sono previsti incontri e seminari per gli studenti per approfondire i temi della Dieta mediterranea e il ruolo e gli effetti dell’olio extra vergine sulla salute umana e delle tecniche di produzione degli oli di alta qualità

Olio Officina

Expo, la Sicilia dell’olio protagonista al cluster Bio-Mediterraneo

Il Cluster Bio-Mediterraneo, ideato per promuovere la cultura e lo stile di vita che accomuna i dieci Paesi partecipanti e i popoli del Mediterraneo, al cui centro si pone la storia e la tradizione della Sicilia, ha eletto a simbolo di concordia e integrazione, in senso lato, l’olivo e l’olio.

Il progetto “Olivo e Olio Extra Vergine di Oliva, Patrimonio Universale” nasce per sostenere i predetti orientamenti su proposta e in collaborazione con la Provincia Regionale di Enna (denominata Libero Consorzio Comunale) e il COFIOL (Consorzio Filiera Olivicola, Sicilia), che organizzano tre giorni di eventi per parlare della civiltà mediterranea, mediante l’olivo e l’olio: un patrimonio di risorse vegetali che la natura e l’uomo hanno contribuito rispettivamente a creare e a conservare.

Tra i sostenitori del progetto anche la Mori-TEM (Toscana Enologica Mori) che mette a disposizione l’impianto per l’estrazione dell’olio; l’ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche) e l’Associazione per la promozione dell’olio extra vergine di oliva IGP Sicilia.
I tre eventi in programma sono: l’ “Olio per la Pace”, l’ “Olio dell’Unità d’Italia” e l’ “Olio Extra Vergine di Oliva IGP Sicilia”.

Milano, 11 ottobre 2015
Ore 11.00-12.00 – “Olio per la Pace”

(L’analogo evento si svolge a Custonaci il 10 ottobre 2015)

L’olio extra vergine di oliva diventa fulcro d’integrazione e solidarietà nel Mediterraneo e nel mondo e significativo emblema di pace. Sarà spremuto da olive provenienti dall’azienda “Zagaria” di Enna, cuore della Sicilia e quindi del Mediterraneo. Si parla di una delle più ricche collezioni varietali del mondo con il suo imponente patrimonio di biodiversità dalle cui cultivar, amalgamate insieme, come simbolo di integrazione e condivisione culturale, sarà generato l’ “Olio per la Pace”.
L’evento prevede la molitura dell’olive direttamente al Cluster e una discussione sul valore della biodiversità e sul patrimonio varietale mondiale.

Ore 12.00-12.30 - Presentazione del libro “OLIO NOSTRUM - Storia di Terre e Miti, di Famiglia e di Impresa, di Sicilia e di Mondo”

Il volume racconta le storie millenarie dell’ulivo e del Mediterraneo con l’avventura imprenditoriale del più antico brand italiano nell’olio d’oliva di qualità. Manfredi Barbera e il giornalista Carlo Ottaviano raccontano l’emozionante viaggio nel mondo del food intrapreso 120 anni fa da una delle famiglie più antiche tra i brand dell'olio. Origine e futuro, tradizione e innovazione, produzioni locali e mercato globale, etica del lavoro e rispetto dei consumatori in una narrazione densa che, come scrive nella prefazione Oscar Farinetti, ci fa sentire «i profumi e i sapori delle cultivar siciliane, di quei suoli così fortunati, del sole della Magna Grecia, dei venti mediterranei, dei contadini che Manfredi Barbera ha scoperto, che ama, che protegge».
Gianfranco Iannuzzo, legge la poesia di Renzino Barbera (1969), “Morte di un Olivo Saraceno”.

Milano, 17 ottobre 2015
Ore 11.00-12.00 – “Olio dell’Unità d’Italia”

(L’analogo evento si svolge a Custonaci il 16 ottobre 2015)

L’evento promuove all’Expo, nella grande vetrina internazionale del cibo e della biodiversità l’argomento culturale che più di ogni altro unisce l’Italia e la pone alla ribalta del palcoscenico globale quando si parla di alimentazione.
L’olio di oliva è eletto simbolo dell’unità d’Italia per la tradizione agricola e gastronomica della maggior parte delle sue regioni. L’olio sarà spremuto da olive provenienti dall’azienda “Zagaria”, ottenuto dalla raccolta di varietà italiane custodite nella ricca collezione varietale. Un patrimonio di biodiversità che vede l’Italia primeggiare nel mondo per numero di cultivar, le quali per l’occasione saranno lavorate assieme come simbolo di integrazione e condivisione culturale della nazione.
La giornata prevede la molitura simbolica delle olive di tutte le varietà italiane, con il frantoio del Cluster Bio-Mediterraneo, per la produzione dell’ “Olio dell’Unità d’Italia”.

Ore 12.00-13.00 – “La Rassegna Nazionale degli Oli Monovarietali”

L’evento promuove un dibattito per conoscere la diversità degli oli extra vergini di oliva mediante la “XII Rassegna Nazionale degli oli Monovarietali”, organizzata dall’ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche) che include la miriade di risorse genetiche rappresentate da cultivar, ecotipi, biotipi e cloni che fanno dell’Italia un meraviglioso scrigno di tesori vegetali.

Milano, 24 ottobre 2015
Ore 11.00-11.30 – L’Olio Extra Vergine di Oliva IGP Sicilia

(L’analogo evento si svolge a Custonaci il 23 ottobre 2015)

La Sicilia è una delle più interessanti aree geografiche del mondo per la ricchezza di risorse genetiche dell’olivo. Inoltre, è un’importante contesto produttivo per la produzione di olio di oliva di alta qualità nutrizionale e di alto pregio organolettico. Un patrimonio che conta oltre 25 cultivar accertate e qualche centinaio di ecotipi, biotipi e cloni, oggetto di studio del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Università di Palermo e della Regionale Siciliana.

La protezione dell’olio extra vergine di oliva di Sicilia è diventata negli ultimi decenni di notevole importanza per tutelare il prodotto, spingendo gli imprenditori a richiedere la protezione dell’Unione Europea attraverso un’Indicazione d’Origine Protetta che si aggiunge alle sei DOP siciliane già riconosciute.

L’evento si propone di rappresentare e sostenere l’iniziativa dell’Associazione promotrice dell’olio extra vergine di oliva “IGP Sicilia” per la tutela e la valorizzazione della produzione regionale, mediante la spremitura dell’olive dell’azienda “Zagaria” di Pergusa (Enna), raccolte dalle varietà siciliane principali, minori e neglette custodite nella collezione e lavorate assieme nel frantoio del Cluster Bio-Mediterraneo.

Ore 11.30-12.00 – Talk show e degustazione di Oli Extra Vergine di Oliva a DOP della Sicilia

Il dibattito si incentra sull’iniziativa in corso d’approvazione dell’Unione Europea che intende avere riconosciuto il diritto di tutelare e valorizzare l’olio extra vergine  di oliva siciliano.

In apertura una foto di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter