Terra Nuda

Extra vergini di alta qualità, Vinòforum e Consorzio Ceq lanciano provocazione per i ristoratori

“Ci auguriamo che il sistema di controllo che il Consorzio Ceq ha messo in piedi – ha affermato il presidente Elia Fiorillo - e che oggi ci apprestiamo a condividere su scala internazionale, possa richiamare l’attenzione di altre aziende e possa costituire soprattutto una base di partenza per sviluppare una stretta collaborazione con i ristoranti di tendenza”

Olio Officina

Extra vergini di alta qualità, Vinòforum e Consorzio Ceq lanciano provocazione per i ristoratori

Si è svolto ieri fino a tarda notte Vinòforum Class, l’evento che Vinòforum organizza ogni due anni per promuovere su propria iniziativa un ristretto numero di etichette eccellenti ad un altrettanto ristretto numero di operatori del settore.

Questo anno è stato anche l’occasione per lanciare una nuova proposta agli operatori Horeca e stavolta a beneficiarne è stato l’olio extra vergine di qualità.

Vinòforum e il Consorzio Ceq hanno lanciato una vera e propria provocazione per i ristoratori, destinata a ribaltare una prassi ormai consolidata che vede proporre gli oli extra vergini come prodotti gratuiti. Una prassi, tra l’altro, poco coerente con l’esigenza, sempre più diffusa tra gli opinion leader dell’alimentazione, che vorrebbe gli extra vergini percepiti come ingredienti di alto valore gastronomico e nutrizionale.

“Con i dovuti distinguo – sottolinea il presidente Elia Fiorillo – il percorso è stato già condotto dai vini, con risultati impressionanti e per gli oli extra vergini di qualità, la chiave per creare valore passa anche attraverso un rinnovato modo di proporlo sui tavoli del ristorante”.

“Sappiamo che l’impresa non è affatto semplice – ha affermato Fiorillo – ma riteniamo che con le opportune alleanze qualche positiva esperienza potrebbe partire già dai prossimi mesi”

“Ci auguriamo che il sistema di controllo che il Consorzio ha messo in piedi – ha aggiunto Fiorillo - e che oggi ci apprestiamo a condividere su scala internazionale, possa richiamare l’attenzione di altre aziende e possa costituire soprattutto una base di partenza per sviluppare una stretta collaborazione con i ristoranti di tendenza”.

Foto di apertura di Olio Officina Festival

Iscriviti alle
newsletter