Terra Nuda

GarganOro, Carpino: l’Unasco evidenzia la tendenza vincente del biologico per gli extra vergini

Olio Officina

GarganOro, Carpino: l’Unasco evidenzia la tendenza vincente del biologico per gli extra vergini

È stato un successo di pubblico e tanta visibilità per gli oli extra vergini di oliva da agricoltura biologica. A Carpino, in provincia di Foggia, nell'ambito di Garganoro, una manifestazione organizzata dalla Foodaunia in collaborazione con Unasco, il tema portante era la salubrità.

Il consorzio nazionale dei produttori olivicoli dell’Unasco, che rappresenta oltre 110 mila coltivatori e imprenditori impegnati sul fronte olivicolo, conferma il trend di attenzione verso gli oli extra vergini di oliva biologici.

È stato Valerio Cappio, coordinatore nazionale di Unasco, ad aver evidenziato come sia i consumatori, sia i produttori si indirizzino sempre di più verso modalità di coltivazione e di produzione che puntino alla genuinità senza con ciò trascurare le più moderne conoscenze in campo agroalimentare.

La "salubrità,  dunque, unitamente al rispetto dell'ambiente e alla valorizzazione delle biodiversità sono secondo i produttori dell'Unasco gli ingredienti della ricetta bio per gli oli extravergine di oliva di qualità tutta italiana.


Lo stesso mercato accoglie questa tendenza e a dare ragione alla scommessa degli imprenditori olivicoli che - con Unasco - hanno deciso di vincere la crisi del settore puntando tutto sulla qualità, investendo sulla tracciabilità  dal campo alla tavola.

"Solo a Carpino sono oltre due mila - prosegue Cappio - a investire su qualità e tracciabilità, e, tra loro, un terzo si è convertito al biologico con un trend di crescita progressivo".


"Sul web - cha oncluso il coordinatore di Unasco, Cappio - tramite la nostra piattaforma di informazione sull'olio extra vergine di oliva italiano tracciato www.unasco.it osserviamo un incremento significativo dell'interesse da parte dei consumatori verso il biologico, con un aumento degli ordini online e di fatturato per quei produttori che rispettano il disciplinare bio di Unasco".

Iscriviti alle
newsletter