Terra Nuda

I sommeliers dell’Ais per l’olio

Non solo vino. Diventa sempre più importante e prestigioso l’apporto culturale e sociale con cui la nota associazione omaggia e sostiene il mondo dell’olio. Il 21 maggio, in ogni angolo d’Italia, la Giornata nazionale della cultura del vino e dell’olio

Olio Officina

I sommeliers dell’Ais per l’olio

Il Ministero delle Politiche Agricole e il Ministero della Cultura, insieme alla Rai, con il loro Patrocinio, aumentano il valore dell'evento promosso dall Associazione Italiana Sommelier dedicato alla cultura del vino e dell 'olio, in programma il 21 maggio in tutte le regioni italiane.

E’ passato un lustro dalla prima Giornata, celebrata il 21 maggio 2011. Anno dopo anno si sono rinnovati gli incontri su tutto il territorio nazionale. Ogni regione d'Italia ha individuato i luoghi più rappresentativi, gli interlocutori più qualificati e i produttori in grado di riassumere nei propri vini le caratteristiche del territorio.

Parallelamente al livello qualitativo degli eventi, è cresciuto l'apprezzamento da parte di un pubblico sempre più vasto e trasversale, composto da addetti ai lavori e soprattutto da consumatori consapevoli. Le ultime edizioni si sono arricchite di un altro protagonista, oltre al vino, che rappresenta a buon titolo il patrimonio culturale mediterraneo e italiano: l'olio di oliva.

La presentazione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio, giunta alla sesta edizione, avrà luogo i l 17 maggio a Roma presso la Sala Cavour, i l cosiddetto "Parlamentino" di via XX Settembre 20, sede del Ministero per le Politiche Agricole. Insieme al Vice Ministro Andrea Olivero e al Presidente Nazionale dell'Ais Antonello Maietta, saranno presenti autorevoli rappresentanti delle istituzioni patrocinanti, a sottolineare i l valore di questo nuovo percorso comune. La stampa potrà accreditarsi esclusivamente online sul sito www.aisitalia.it.

"La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio - dichiara il Presidente Antonello Maietta - beneficia di tre fondamentali patrocini da parte di MIPAAF, MIBAC e RAI. Nelle intenzioni comuni questo riconoscimento rappresenta una fattiva volontà di collaborazione che sì concretizza con l'efficace partecipazione del Dipartimento ICQRF (Ispettorato Centrale Controllo Qualità e Repressione Frodi) agli eventi regionali, nei quali quest'anno sarà trattato il delicato tema dell'etichettatura, di vino e olio in particolare'".

Anche alla luce delle recenti disposizioni comunitarie, l'etichetta rappresenta per i consumatori lo strumento principale di accesso alle informazioni su provenienza e caratteristiche del prodotto, fondamentale per una scelta corretta e consapevole, mentre i produttori possono esprimere attraverso di essa le proprie peculiarità in tema di materie prime utilizzate e metodologie produttive.

Le 162 Delegazioni AIS organizzeranno in tutta Italia eventi, incontri, dibattiti e visite, in collaborazione con più di 2.000 produttori di vino e olio, 140 specialisti e docenti, oltre ai funzionari dell'ICQRF. Le 22 sedi scelte saranno tutte di grande valore storico-culturale, fortemente connotate con il territorio di appartenenza e rappresentative della tradizione mediterranea e della cultura enoica e olearia, spesso con aspetti inediti al grande pubblico. Sarà una grande occasione per rappresentare la cultura del vino e dell'olio, sottolineando la storia, le infinite varietà, tipologie e tipicità che i l territorio nazionale esprime, con la forza dei 35.000 Sommelier AIS, ambasciatori di un sapere e di un patrimonio unico al mondo per ricchezza e complessità.


Si ringrazia per la notizia Elisa Braccia e Paolo Angelini. La foto è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter