Terra Nuda

Il buon primo maggio dello scrittore Andrea Di Consoli

Olio Officina

Il buon primo maggio dello scrittore Andrea Di Consoli

Oltre la retorica, ecco un augurio espresso con estrema chiarezza dallo scrittore lucano Andrea Di Consoli. Nato nella Svizzera tedesca, a Uster, da genitori lucani emigrati, torna a vivere in Basilicata a Rotonda, il paese della sua famiglia  dal 1987 al 1996, ma dal 1996 a tutt'oggi vive a Roma.

È scrittore, critico letterario, editorialista e reportagista per diversi giornali e riviste. Tra le opere di narrativa ricordiamo Lago negro (2005, L'ancora del mediterraneo, finalista premio Giuseppe Berto), Il padre degli animali (2007, Rizzoli, premio Lucca, finalista ai premi Viareggio, Recanati, Napoli, Bari e Mondello), La curva della notte (2008, Rizzoli, premio Basilicata, premio Carlo Levi, premio Padula), La collera (2012, Rizzoli, premio Palmi, premio Giuseppe Cassieri, premio Vittoriano Esposito di Celano, finalista premio Biella). Tra le opere di poesia, segnaliamo Discoteca (2003, Palomar, premio Città dell'Aquila Opera Prima) e La navigazione del Po (2008, Aragno, finalista premio Frascati). Tra le opere di saggistica, segnaliamo Le due Napoli di Domenico Rea (2002, Unicopli), Una lucida passione. Il riformismo meridionale, la Basilicata, la rivolta di Scanzano (con Filippo Bubbico, 2006, Avagliano), La commorienza. La misteriosa morte dei fidanzatini di Policoro (2010, Marsilio), Con il Sud. Visioni e storie di un'Italia che può cambiare (con Yari Selvetella, 2017, Mondadori).

IL BUON PRIMO MAGGIO DI ANDREA DI CONSOLI

Buon primo maggio a chi, quando cerca un lavoro, non chiede per prima cosa quanto si guadagna.

Buon primo maggio a chi capisce le esigenze dell'azienda che lo impiega.

Buon primo maggio a chi ama lavorare.

Buon primo maggio a chi non guarda sempre l'orologio quando è al lavoro.

Buon primo maggio a chi ha lottato per fare il lavoro che sognava di fare.

Buon primo maggio a chi non ruba uno stipendio.

Buon primo maggio a chi è competente e fa di tutto per migliorare le proprie competenze.

Buon primo maggio a chi sa lavorare in gruppo senza cattiverie, mobbing e delazioni.

Buon primo maggio a chi ce la mette tutta, a chi fa sacrifici, a chi sa migliorarsi, a chi non si risparmia, a chi ha passione e entusiasmo.

Buon primo maggio a chi non vive il venerdì pomeriggio come un giorno di Liberazione.

Buon primo maggio a chi, ancor prima dei diritti, è consapevole dei propri doveri.

Iscriviti alle
newsletter