Terra Nuda

nota stampa

Il Consiglio oleicolo internazionale dona dell’olio all’Ordine di Malta

Questa Fondazione, vicino ai bisognosi, fornisce attualmente in Spagna più di 800 pasti al giorno, sette giorni alla settimana

Olio Officina

Il Consiglio oleicolo internazionale dona dell’olio all’Ordine di Malta

Il Direttore esecutivo del Coi ha donato alcuni campioni di olio d'oliva alla Fondazione dell'Ordine di Malta in Spagna per essere utilizzato nelle cucine dell'Ordine per prendersi cura dei senzatetto e delle persone spinte ai margini della società.

Questa istituzione è di particolare interesse per il Coi, per questo dicono di aver voluto fornire questo contributo proprio in un momento in cui molti hanno bisogno di un sostegno concreto con gli effetti disastrosi dovuti alla pandemia. L'Ordine di Malta in Spagna attualmente fornisce più di 800 pasti al giorno, sette giorni alla settimana.

Nella foto, tutti protetti dalle mascherine, abbiamo, da sinistra a destra: Ingrid Garcia Reyes, controller interno al Coi; Abdellatif Ghedira, direttore esecutivo del Coi; Miguel Quijano, delegato dell'Ordine di Malta in Spagna; Mercedes Fernandez, capo dell'unità di chimica e standardizzazione del Coi; e Eduardo Muela, capo del dipartimento legale del Coi.

Il Sovrano Ordine di Malta è stato creato nel 1113 ed è soggetto al diritto internazionale. Ha relazioni diplomatiche con oltre 100 stati e l'Unione europea ed è un osservatore permanente presso le Nazioni Unite. Oggi l'Ordine di Malta è attivo in 120 Paesi e si prende cura delle persone bisognose attraverso i suoi progetti medici, sociali e umanitari

Iscriviti alle
newsletter