Terra Nuda

Il libro della settimana: Bistecche di formica e altre storie gastronomiche, di Carlo Spinelli

L’assurdità è un concetto molto relativo. Millenni di esplorazioni culinarie hanno plasmato i modi di vivere di ogni popolo, la propria cultura e le proprie tradizioni

Olio Officina

Il libro della settimana: Bistecche di formica e altre storie gastronomiche, di Carlo Spinelli

Edito da Baldini & Castoldi, il nuovo libro di Carlo Spinelli ha per sottotitolo Viaggio tra i cibi più assurdi del mondo. Già il titolo è sufficientemente eloquente: Bistecche di formica e altre storie gastronomiche.

Quando si tratta di alimentazione - si legge nel risvolto del libro - l’assurdità è un concetto molto relativo. Millenni di esplorazioni culinarie hanno plasmato i modi di vivere di ogni popolo, la propria cultura e le proprie tradizioni. Mangiare carne di cavallo è un gesto alimentare ripugnante per gli anglosassoni, e sgranocchiare le ossa di un coniglio lo è per il popolo thai, mentre nutrirsi di insetti o di funghi allucinogeni è inconcepibile per l’italiano innamorato delle lasagne.

Da sempre ciò che mangiamo ci dice molto sulle nostre credenze religiose, sull’appartenenza di classe, sull’impegno etico e su molto altro. Per questo, mangiare le chapulines – le cavallette messicane saltate in padella con aglio, limetta e sale – è un atto culturale vero e proprio con cui approcciare il Sudamerica. E decidere se rifocillarsi di placenta umana sia riprovevole auto-cannibalismo o un atto nutritivo per le puerpere, dipende dalle nostre stravaganti convinzioni. E nel futuro?

Nel futuro perderemo forse il gusto e tutto sarà sintetizzato geneticamente? Probabilmente saremo molto più responsabili, e forse penseremo davvero a nutrire anche il pianeta oltre che noi stessi.

Chi è Carlo Spinelli? I lettori di Olio Officina Magazine già hanno avuto modo di leggere qualcosa su di lui (QUI e QUI), e chi era presente a Olio Officina Festival 2015 ha potuto sentirlo nel gennaio di quest'anno (QUI). Conosciuto anche con il nome di «Doctor Gourmeta», si è laureato in Lettere, eterno studente di Storia antica e specializzato in cultura gastronomica. E' nato a Milano più di trent’anni fa e da allora non ha più smesso di essere un viaggiatore cosmopolita.

Spinelli ha scritto di cucina, musica e arte per «ItaliaSquisita», «Rolling Stone», «Playboy», «Wired», «Artribune» e «La Cucina Italiana». Conduce programmi tv su Sky e sul web, scrive libri e sogna di diventare il più grande scrittore di graphic novel enogastronomici.

Iscriviti alle
newsletter