Terra Nuda

Il ritorno dell'Albania nel Consiglio oleicolo internazionale

Ora i Paesi membri appartenenti al Coi salgono a sedici

Olio Officina

Il ritorno dell'Albania nel Consiglio oleicolo internazionale

Il 6 marzo 2019 l'Albania ha depositato lo strumento di adesione all'accordo internazionale sull'olio d'oliva e le olive da tavola, 2015, presso l’apposito ufficio Ufficio delle Nazioni Unite a New York.

Con l'adesione dell'Albania, i membri appartenenti al Coi salgono a sedici.

Nel paese delle aquile, secondo i dati provvisori del Segretariato esecutivo del Coi, la produzione di olio da olive nel 2017/18 è stimata in circa 11 mila t, con una diminuzione di circa il 4% rispetto alla campagna precedente.

La produzione di olive da tavola è prevista a 30 mila t e segna  una diminuzione del 21% su base annua.

Si prevede che le importazioni di olio da olive e di olive da tavola in Albania raggiungano rispettivamente le 1.500 e le 5.000 t.

Il consumo potrebbe raggiungere le 12.500 tonnellate per l'olio da olive e le 31.550 tonnellate per le olive da tavola nella campagna 2017/18.

Iscriviti alle
newsletter