Terra Nuda

Invito alla lettura: Uomini e topi, di John Steinbeck

Olio Officina

Invito alla lettura: Uomini e topi, di John Steinbeck

Pubblicato da Bompiani, è la storia di un'amicizia profonda tra due uomini, due braccianti stagionali in California che condividono un sogno. George Milton si occupa da sempre con ferma dolcezza di Lennie Small, un gigante con il cuore e la mente di un bambino. Il loro progetto, mentre vagano di ranch in ranch, è trovare un posto tutto per loro a Hill Country, dove la terra costa poco: un posto piccolo, giusto qualche acro da coltivare, e poi qualche pollo, maiali, conigli. Ma le loro speranze, come "i migliori progetti predisposti da uomini e topi" (è un verso di Burns), sono destinate a sbriciolarsi.

È il ritratto di un'America soffocata dalla crisi e di un'umanità gretta e gelosa nella drammatica rappresentazione di un maestro della letteratura. Scritto nel 1937 e destinato a un pubblico di uomini semplici come George e Lennie, Uomini e topi è una breve storia ricca di dialoghi, un piccolo gioiello di scrittura, pensato da Steinbeck per essere messo in scena in teatro e al cinema: e così è successo, sul grande schermo e a Broadway. Ma Uomini e topi resta prima di tutto un romanzo indimenticabile.

L'edizione che vi proponiamo è quella della nuova traduzione di Michele Mari, che riesce abilmente a far emergere un racconto di impegno, solitudine, speranza e perdita che resta uno dei libri più letti e più amati della letteratura mondiale. L'introduzione è di Luigi Sampietro. Per chi invece volesse risparmiare sul prezzo di copertine, e intendesse leggere la versione tradotta da Cesare Pavese, Uomini e topi è sempre disponibile per le edizioni Bompiani.

Iscriviti alle
newsletter