Terra Nuda

L’Ais per la cultura dell’olio

Un progetto didattico per rendere popolare l’assaggio degli oli da olive in Italia. Nel corso della sesta Giornata nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio, in programma il prossimo 21 maggio nelle diverse regioni del paese, la nota Associazione italiana sommelier conferma l’interesse nel promuovere, oltre al vino, anche l’olio ricavato dalle olive. E’ stato presentato nell'ambito di Olio Officina Festival un progetto di formazione per i futuri comunicatori dell'olio, in stretta collaborazione tra Ministero delle Politiche agricole e Ais

Olio Officina

L’Ais per la cultura dell’olio

La sesta edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio, in programma in contemporanea nelle diverse regioni italiane il 21 maggio 2016, sancisce la fattiva collaborazione tra il Ministero e l'Associazione Italiana Sommelier, nell'ottica di una crescente divulgazione del patrimonio culturale che vino e olio rappresentano per l'Italia.

Primo passo la concessione del patrocinio che, come sottolinea il Presidente di Ais Antonello Maietta "non si intende come un semplice ancorché graditissimo riconoscimento al valore della Giornata, ma si pone come il consolidamento di una collaborazione volta alla diffusione capillare di informazioni utili al consumatore e ad una ulteriore possibilità di interfaccia tra Pubblica Amministrazione ed addetti ai lavori".

Per questo motivo il Dipartimento interessato sarà l'ICQRF, ovvero quello preposto al controllo della qualità e dunque alla prevenzione ed al contrasto delle frodi alimentari.

Durante la manifestazione appena conclusa a Milano, Olio Officina Festival, sul palco sono saliti insieme al curatore e ideatore dell'evento, Luigi Caricato, Antonello Maietta e Oreste Gerini, direttore dell'ICQRF e proprio Gerini ha sottolineato come la funzione collaborativa tra Ente e produttore sia fondamentale per garantire il rispetto delle normative e la loro corretta applicazione.

Il tema della Giornata Nazionale 2016 sarà legato all'etichettatura di vino e olio, argomento estremamente attuale, alla luce delle recenti disposizioni di legge e particolarmente caro ai consumatori, che attraverso la lettura di quanto indicato sulle confezioni possono reperire le informazioni fondamentali al riconoscimento della tipologia e delle caratteristiche del prodotto.

Le conferenze del 21 maggio prossimo si terranno per ogni regione in luoghi simbolo della Cultura vitivinicola e olearia, rappresentazione di qualità e tradizione dell'eccellenza produttiva italiana.

Sempre ad Olio Officina, Maietta e Caricato hanno presentato i nuovi corsi per i comunicatori dell'olio, percorso formativo parallelo e autonomo che andrà ad arricchire l'offerta didattica di AIS.

Si ringrazia, per la nota riportata, Elisa Braccia e Paolo Angelini.

Iscriviti alle
newsletter