Terra Nuda

L'improvvisa e prematura scomparsa del giornalista e analista sensoriale Davide Oltolini

Olio Officina

L'improvvisa e prematura scomparsa del giornalista e analista sensoriale Davide Oltolini

In questa foto è ritratto in compagnia di Luigi Caricato. DavideOltolini, scomparso il primo giorno di agosto per un malore durante una partita a tennis, ci ha lasciato, tra lo stupore generale che si è trasformato in un dolore condiviso sui social, dove il giornalista era molto attivo. Tutti lo ricordano con molto affetto e lo hanno definito un galantuomo, persona gentile e grande conoscitore degli alimenti di cui era un fine conoscitore nel loro approccio sensoriale.

Nella foto che vedete, è ritratto mentre era insieme al direttore di Olio Officina Luigi Caricato, sul palco di Olio Officina Festival, intenti a parlare di giornalismo gastronomico.

"Ho altre foto che mi ritraggono con lui, vari selfie di cui era peraltro un impareggiabile maestro, ma che ora non trovo", tiene a precisare Caricato. "Peccato, perché in quei selfie lui riusciva a far sorridere anche i muri, per la gran carica di energia ed entusiasmo che trasmetteva a tutti. Morire a 48 anni non è accettabile, tanto più perché era una brava persona e un professionista serio. Sono stordito e amareggiato per la brutta notizia", ha concluso Luigi Caricato.

Davide Oltolini è noto al grande pubblico per la sua presenza in trasmissioni della rai, ma anche sui social, dov'era olto attivo e aveva questa passione per i selfie, che puntualmente pubblicava a ricordo di ogni evento condivisio con altri suoi colleghi. Lascia un vuoto che diventa tanto più doloroso per la improvvisa e prematura scomparsa.

Iscriviti alle
newsletter