Terra Nuda

La cultura dell'olio non si improvvisa. Si parte dall'assaggio

La famiglia Luglio, da oltre trent'anni attiva nel settore oleario, ha organizzato insieme con Assoproli Bari, presso il proprio stabilimento a Molfetta, un corso tecnico per aspiranti assaggiatori di oli di oliva vergini. “Spesso ci si abitua all’olio - spiega Chiara Luglio - e questo atteggiamento spenge ogni curiosità e preclude la scoperta di visioni nuove. Meglio studiare

Olio Officina

La cultura dell'olio non si improvvisa. Si parte dall'assaggio
 

Non qualcosa di generico o una semplice infarinatura di conoscenze da acquisire, ma un vero e proprio corso ufficiale,tenuto, ai sensi dell'art. 2 D.M 18/06/2014, dal capo panel Nicola Perrucci. Il corso si svolgerà nei giorni 27, 28, 30 e 31 luglio, nonché nei giorni 1 e 2 agosto a Molfetta, in viale Adrian Olivetti al 37, in zona ASI, dove ha sede lo stabilimento dell’azienda olearia della famiglia Luglio. Il corso è rivolto atutti i dipendenti, ma ovviamente non esclude quanti vorranno parteciparvi. 

“Conoscere la materia prima olio da olive è importante”, afferma con profonda convinzione Chiara Luglio, della Medsol Srl. “non si può tralasciare nulla, e tutti devono sapere con cosa hanno a che fare, non basta avere familiarità con l’olio extra vergine di oliva perché semplicemente si lavora nel settore, occorre ogni volta acquisire saperi nuovi e confrontarsi, allenarsi all’assaggio, perché l’analisi sensoriale è fondamentale, non solo per riconoscere e apprezzare la qualità intrinseca, ma anche per riuscire a raccontarla e renderla attrattiva a chi l’olio lo consumerà a livello privato e domestico, oppure perché ne fruisce in un pubblico esercizio nel corso della preparazione di una qualsiasi formulazione alimentare”.

Chiara Luglio, nuova generazione dell’azienda molfettese, non ha dubbi: “la formazione è la nuova strada da percorrere. Ecco perché abbiamo ritenuto opportuno coinvolgere anche i nostri stessi dipendenti. Spesso ci si abitua all’olio, e questo atteggiamento spenge ogni curiosità e preclude la scoperta di visioni nuove. Invece l’olio extra vergine di oliva anche se si tratta di un prodotto antico si rinnova sempre ogni volta, perché la tecnologia gioca sempre un ruolo di primo piano. Meglio studiare e non rinunciare mai a nuove acquisizioni”.

IL CORSO

Il corso, dunque.  Il coordinatore è Gennaro Napolitano, mentre a condurlo è il capo panel Nicola Perrucci.

IL PROGRAMMA È POSSIBILE SCARICARLO CLICCANDO QUI

Per iscriversi: QUI

Iscriviti alle
newsletter