Terra Nuda

La Puglia va incontro all’Igp

E’ la regione regina, ineguagliabile. Lo dimostra l’enorme quantità di testi a lei dedicati. Anche se oggi è al centro dell’attenzione per via dei tanti sproloqui riguardanti la Xylella, resta un solido punto di riferimento, oltre che un bacino di approvigionamento per tutte le regioni. Esistono tre macroaree principali, ma la vera risorsa è negli elementi congiuntivi che ne costituiscono il punto di forza. La sintesi ideale è nella varietà Coratina e nelle cultivar Ogliarola

Maria Carla Squeo

La Puglia va incontro all’Igp

E’ sufficiente leggere qualsiasi testo, del passato o del presente, per rendersene conto. L’immagine della Puglia olearia è sempre una immagine forte, anche in tempi bui e di cattive notizie come lo sono gli ultimi mesi, laddove alcuni incoscienti accendono stupidamente i riflettori sulla Xylella fastidiosa per accendere luci negative sul comparto oleario.

Al di là di coloro che banalizzano la comunicazione culturale mettendo in croce la Puglia, per il resto, c’è sempre una immagine forte e vincente, perché senza la Puglia non ci sarebbe l’Italia dell’olio.

Ecco allora fare un focus sui tanti libri in cui si parla di olivicoltura e elaiotecnica pugliesi. Lo stesso direttore di Olio Officina, Luigi Caricato, ha appena pubblicato per Mondadori il suo Atlante deglòi oli italiani, con una Puglia che si presenta come colonna portante del Paese. Ma se servono ulteriori dettagli, nessuno manchi di leggere il volume L’ulivo e l’olio di Coltura & Cultura, che potete consultare liberamente sul portale omonimo, QUI. C’è solo da meravigliarsi di come la Puglia sia alcentro dell’attenzione, sempre, costantemente. Nessuna Italia ci sarebbe senza gli olivi pugliesi.

In attesa che tutto proceda per il verso giusto, per l’ottenimento della Indicazioone geografica protetta olio Puglia, ecco allora alcuni utili riferimenti bibliografici, a scanso di equivoci, per evidenziare la grande letteratura esistente sugli olivi e sugli oli pugliesi, ecco un po’ di fonti utili. Il resto è storia nota.

BIBLIOGRAFIA

Autori vari, a cura di Raffaele Nigro, Puglia terra dell’olivo, Adda Editrice, Bari 2006

Rossella Barletta, Guida pratica ai trappeti sotterranei nel Salento, Capone, Cavallino 2010

Franco Cassano, “La radice gentile”, in Umberto Mairotta, Cosimo Lacirignola, Olivi, oli, olive, senza sigla editoriale, Bari 2008

Rina Durante, L’oro del Salento, Besa, Nardò 2005

Roberto Gennaio, Titani. Olivi monumentali del Salento, Edizioni Grifo, Lecce 2014

Antonio Guario, Alfonso Germinario, “Olivo in Puglia”, in L’ulivo e l’olio, collana Coltura&Cultura, Art/Bayer CropScience; Bologna, Milano 2009

Antonio Monte, L’antica industria dell’olio. Itinerari di archeologia industriale nel Salento, Edizioni del Grifo, Lecce 2003

Horst Schafer-Schuchardt, L'oliva. La grande storia di un piccolo frutto, Regione Puglia, Bari 2002

Carlos Solito, Olio e Mediterraneo. Viaggio nell’uliveto Puglia, Atlante Libri, Bologna 2007

Luigi Caricato, Atlante degli oli italiani, Mondadori

Autori Vari, L’ulivo e l’olio, Coltura & Cultura

Luigi Caricato, Oli d’Italia. Guida agli extra vergini regione per regione, Mondadori, Milano 2001

Luigi Caricato, L’incanto dell’olio italiano, Bibliotheca Culinaria, Lodi 2001

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter