Terra Nuda

Lunga vita agli oli da olive

Si fa facile a dire “ho fato un olio buono, d’eccellenza”. Non basta. Siamo sicuri di riuscire a fare tutto il possibile nell’ottenere nel contempo anche un olio stabile e duraturo nel tempo, capace di mantenersi integro anche dopo averlo spedito? Il tema della condservazione degli extra vergini e del loro trasporto è oggetto di un workshop che si svolgerà nell’ambito del Simei in novembre

Olio Officina

Lunga vita agli oli da olive

L’appuntamento è per mercoledì 4 novembre 2015, alle ore 10.30. C’è, tra gli otto workshops dedicati all’olio d aolive, uno in particolare che vale la pena evidenziare per metterlo nella giusta luce, così da capire come sia possibile conservare bene l’olio, con ogni cura, in modo che anche nell’atto del trasporto e nello stoccaggio nei magazzini del punto vendita tutto resti integro, o comunque che i danni non siano così rovinosi da rischiare di compromettere la stessa categoria merceologica di appartenenza del prodotto stesso.

L’ingresso è libero, è possibile prenotare la propria presenza scrivendo a redazione@olioofficina.it


WORKSHOP CONSERVAZIONE E TRASPORTO. Mercoledì 4 novembre 2015, ore 10.30 – 13.00. Il tema: “Lunga vita agli oli da olive. Fatta la qualità, occorre conservarla bene e curarne al meglio il trasporto. Soluzioni e prospettive”.

L’anello debole delle aziende olearie è la conservazione e il trasporto dell’olio. Non sempre è possibile agire in prima persona, sono implicate sempre più soggetti e non tutti sono adeguatamente preparati per gestire la qualità degli oli dopo la loro produzione nel circuito della distribuzione e vendita. Che cosa è possibile fare per non disperedere il patrimonio di qualità sul quale si è investito tanto?

Moderatore: Luigi Caricato, direttore Olio Officina

Intervengono:

Giovanni Lercker, Università di Bologna: “La corretta conservazione dell’olio. Quanto serve sapere per consentire che la qualità ottenuta in campo e in frantoio non venga dispersa e svilita”.

Lorenzo Cerretani, oleologo: “Esperienze di laboratoio e ricerca sul fronte della shelf life. Come affrontare le basse temperature e fronteggiarre i fattori pro-ossidanti dell’olio alla luce delle tecnologie innovative ed emergenti”

Michele Labarile, Monini Spa: “L’olio dopo averlo spedito. Cosa accade a una materia prima così delicata quando non è più sotto il controllo dell’azienda confezionatrice. Uno studio sulle condizioni di stoccaggio e i diversi punti critici nei canali della Gdo”

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter