Terra Nuda

Macchè cibo spazzatura

Si fa presto a chiamare junk food gli hamburger. Non è così. Il primo "hamburgerificio" a catena si chiamava White Castle, ed era a Cincinnati, nel 1929. Il primo in assoluto, in realtà, venne aperto a Wichita, nel Kansas, nel 1921. Ciò ha consentito a molte famiglie dei ceti più bassi di andare più spesso a pranzare fuori casa senza incorrere in rischi di intossicazione

Daniele Tirelli

Macchè cibo spazzatura

Se vi trovaste a San Cristobal, in Messico, cosa preferireste:

a) acquistare e cucinare la carne fresca del mercatino centrale che vedete nella foto di apertura e in quella immediatamente successiva?

b) o recarvi invece nel vicino Burger King?

Pochi tra quelli che parlano (prima di pensare e di informarsi) sanno che il primo "hamburgerificio" a catena si chiamava White Castle e che aperse a Cincinnati nel 1929, fornendo una risposta "salutista" come alternativa ai ristoranti cosiddetti "greasy spoon" (o dal cucchiaio unto).

Il primo, in realtà, venne aperto a Wichita, nel Kansas, nel 1921.
Il "castello", che cucinava un menù ristretto basato sull'hamburger, era appunto bianco per rimarcare la pulizia del luogo, come si può notare dalla foto.

Producendo in serie, con metodo tayloristico poche cose (polpette e patatine), consentiva a molte famiglie dei ceti più bassi di andare più spesso a pranzare fuori casa senza incorrere nei frequenti rischi di intossicazione dei ristoranti di bassa lega.

Sic transit gloria mundi... Viste le accuse che oggi vengono rivolte a questi ristoranti rapidi (si pensi alla polemica su MacDonald's a Firenze)!

Iscriviti alle
newsletter