Terra Nuda

Nasce Tao, l'extra vergine che celebra 160 anni di tradizione olearia

Nuovo prodotto. Guido Novaro, erede di una delle storiche famiglie dell’olio italiano, quella che ha dato luogo all’Olio Sasso, ha lanciato un nuovo prestigioso olio che ha chiamato Tao in omaggio a una memorabile tradizione familiare e al genio del bisnonno Mario Novaro, primo filosofo taoista italiano

Olio Officina

Nasce Tao, l'extra vergine che celebra 160 anni di tradizione olearia

L'olio extra vergine di oliva Tao fa il suo ingresso ufficiale in campo. Si tratta dell’ultimo prodotto gourmet in ordine di tempo lanciato da Guido Novaro, il quale nel 2019 ha fondato il brand Guido 1860

Guido Novaro sta portando avanti la tradizione di una famiglia che da sempre è punto di riferimento del settore, e che ha raccontato anche nel libro autobiografico Liscio come l’olio, edito da 1000 e una notte

Il nuovo prodotto TAO è un pregiato blend che nasce dalla miscelazione di quattro varietà di olio scelte fra i migliori del panorama italiano, due qualità di olio siciliano, Nocellara e Biancolilla, e due di origine pugliese, Peranzana e Coratina, e si affianca a Genesi, olio evo di monocultivar taggiasca, e a Armonie, olio evo blend di taggiasche e altre cultivar italiane. 

“Ho scelto il nome Tao - ha dichiarato Guido Novaro - perché nella filosofia taoista si parla chiaramente dei comportamenti da tenere: essere umili e cercare di rendere il mondo un posto migliore. Mentre si fa questo, bisogna comprendere che l’uomo è fallace, che ogni sua azione comporta delle conseguenze e che pertanto, se non si raggiunge uno stato di armonia, nel quale l’intervento umano è limitato, le cose possono andare solo peggio”. Da qui l’idea di creare un olio che rappresentasse l’equilibrio fra i sapori e che fosse un chiaro omaggio alla tradizione olearia di famiglia. 

L’olio extra vergine di oliva Tao si presenta con un colore giallo oro dai riflessi verdi e limpido alla vista. Al naso ha profumi puliti e freschi dai netti toni erbacei e dalle evidenti connotazioni vegetali di carciofo, con sentori finali di pomodoro e mela. È un fruttato verde di media intensità e in bocca si presenta morbido, dall’impatto iniziale dolce, con l’amaro e il piccante in ottimo equilibrio e progressivi, ben dosati. Al gusto si percepisce via via l’erba di campo, la mandorla verde, quindi i richiami netti al carciofo che si riaffacciano coerentemente anche in chiusura. Tao ha buona fluidità, sapidità e armonia e come tale è adatto a molteplici impieghi, proprio perché intrinsecamente versatile, per via della giusta combinazione di quattro cultivar, due siciliane – olive Nocellara e Biancolilla – e due pugliesi – olive Coratina e Peranzana. La Peranzana esprime morbidezza al palato e profumi erbacei, la Coratina mandorla verde e grande carattere e nota amara; la Nocellara i sentori di pomodoro e l’armonia, la Biancolilla i toni mandorlati e la nota dolce che mitiga l’amaro della Coratina. 

Si ringrazia per la notizia e le foto Stefano Tombolini

Iscriviti alle
newsletter