Terra Nuda

Non si chiude in agosto

Non ci si ferma mai. La campagna non chiude in agosto. Non può concedersi ferie, è sempre attiva. Ad Alghero, in Sardegna, là dove è operativo il celebre marchio dell’olio San Giuliano, della famiglia Manca, si lavora instancabilmente per portare avanti il progetto di un nuovo impianto olivetato, l’ennesimo. Un impegno pluriennale che investe centinaia di ettari

Olio Officina

Non si chiude in agosto

Ecco per i lettori di Olio Officina Magazine un reportage fotografico in cui si notano in grande evidenza i lavori di preparazione necessari per il nuovo impianto di oliveto ad Alghero, in Sardegna. Non ci ferma mai e l’impegno della famiglia Manca, titolare del prestigioso marchio Olio San Giuliano, continua anche nei giorni ferragostani. 

Sul proprio profilo facebook, Pasquale Manca - patron insieme con il padre Domenico, dell’azienda olearia Domenico Manca Spa, che non è solo azienda commerciale in senso stretto, ma anche azienda agricola nel senso più ampio del termine, vista peraltro la molteplicità dei settori nei quali opera, azienda con frantoio, come pure azienda zootecnica, e molto, molto altro ancora, comprendendo anche l’impegno sul fronte agrituristico con l’ospitalità e il ristorante di campagna Le Pinnette - esprime sui social il proprio pieno apprezzamento per il lavoro che si sta svolgendo a ritmo continuo. 

“Non posso credere che sia lo stesso terreno di un anno fa!”- scrive Pasquale Manca mentre mette in evidenza i lavori del terreno. Un duro lavoro, per rendere fruibili i terreni e adeguarli alla coltivazione degli olivi. 

Tanto che, esibendo le foto dello spietramento effettuato, ironicamente commenta: “Dubito che avremo necessità di reperire delle pietre nei prossimi anni!”

"Piantare nuovi olivi - si legge nella pagina social su facebook di Olio San Giuliano - è sempre una sfida, piantarne diverse centinaia di ettari è una grande sfida! Ecco la nostra scommessa: 150 nuovi ettari di olivi in Sardegna dal 2015 ad oggi e un traguardo che ne prevede molti di più entro i prossimi cinque anni. 
In un paese come l'Italia, dove non si pianta più e dove si tende ad abbandonare gli oliveti, la nostra sfida può sembrare azzardata, è vero, ma senza olivi non c'è futuro e il futuro noi di San Giuliano lo stiamo costruendo proprio qui, a casa nostra, dal nostro presente!"

LEGGI ANCHE

Ad Alghero l'olivicoltura del futuro

Sono Domenico e Pasquale Manca, di San Giuliano, i protagonisti del rilancio olivicolo in Italia. Il loro  obiettivo è piantare oltre 500 ettari. Manca d'altra parte l'olio, e occorre produrlo. A poco serve dire made in Italy , quasi fosse una parola magica, se poi non si produce materia prima. Il resoconto, per immagini, di Olio Officina Anteprima, nel nome di Fratello Olivo

Olivicoltura intensiva in Sardegna

Definiamolo pure “coraggio”, ma anche "intraprendenza”, “tenacia”, “determinazione”, desiderio di "andare controcorrente". Di questi tempi non tutti investono, né tanto meno si spingono a scommettere sul futuro, mettendo in campo danaro proprio. I più preferiscono vivacchiare, e a volte giudicano chi agisce. Non è il caso della famiglia Manca di Alghero, che, con il marchio San Giuliano, nell’olivicoltura ci ha sempre creduto, così tanto da scommetterci risorse ed energie proprie, nel nome dell’italianità

Nella foto di apertura, uno sguardo dall'alto sugli oliveti San Giuliano ad Alghero

Iscriviti alle
newsletter