Terra Nuda

Oil bar e spettacoli danzanti dal vivo, così Oleificio Zucchi racconta l’arte italiana del blending al Cibus 2016

Olio Officina

Oil bar e spettacoli danzanti dal vivo, così Oleificio Zucchi racconta l’arte italiana del blending al Cibus 2016

Nota stampa di Sara Della Noce. Oleificio Zucchi, storica azienda di Cremona specialista nella produzione di oli da oliva e oli di semi a marchio proprio e per marche private, partecipa dal 9 al 12 maggio alla 18° edizione del CIBUS - Salone internazionale dell’alimentazione [Fiere di Parma Padiglione 5, Stand D004], la piattaforma per eccellenza dell’industria alimentare nazionale proiettata sugli scambi con i mercati esteri.

Quella di Oleificio Zucchi sarà una presenza memorabile volta a raccontare al pubblico di Cibus 2016 l’aspetto culturale e creativo dell’arte del blending degli oli da olive, un saper fare tipicamente italiano che è la somma di tradizione, conoscenza della materia prima, dei territori e dei processi produttivi, talento individuale ed esperienza sensoriale. Infatti, all’interno dell’ampio stand di 108 mq. Della storica azienda cremonese, saranno di scena:

- sei spettacoli di danza al giorno, curati dalla compagnia Corona Events. I ballerini si esibiranno in performace diverse che legheranno le spettacolari coreografie alla peculiarità dell’arte del blending, ovverosia la capacità di accostare oli da cultivar e provenienze diverse sino a ottenere un prodotto con una personalità nuova, distinta, straordinariamente espressiva e armoniosa;

- l’esperienza sensoriale dell’Oil Bar, uno spazio attrezzato dove sperimentare la straordinaria varietà di sfumature di gusto e di profumi degli oli Zucchi, proposti sia come classica degustazione ragionata sia in abbinamento alle ricette preparate dallo chef Ruggero Massari – il Casaro di Detto Fatto (programma televisivo in onda su Rai Due) che prevedono l’utilizzo, a caldo o a crudo, dei diversi oli prodotti.

Qui sarà possibile conoscere e assaporare l’ampia gamma di prodotti Zucchi destinati alla GDO e al canale Ho.Re.Ca tra cui spiccano i “Consigliati da Legambiente” una linea composta da tre oli EVO (100% Italiano, Dolce Fruttato e Sinfonia) e tre oli di semi (Girasole, Soia non OGM e Prodotto per Friggere con Girasole Altoleico – tutti e tre di provenienza italiana) prodotta e confezionata secondo il disciplinare volontario messo a punto da Oleificio Zucchi con la consulenza di Legambiente nel luglio 2015, che vincola l’intera filiera al rispetto di parametri qualitativi, di sicurezza e di tracciabilità ben più stringenti rispetto a quelli di legge. Un’innovazione che ha fatto assegnare alla linea fregiata del logo Legambiente in etichetta il premio Eletto Prodotto dell’Anno 2016 da parte dei consumatori, segno dell’immediato apprezzamento del progetto da parte del pubblico.

“La presenza a un appuntamento prestigioso come CIBUS è di fondamentale importanza per la nostra azienda, non solo in termini di visibilità e contatti di lavoro con centinaia di buyer esteri, ma anche nell’ottica del nostro impegno a divulgare la conoscenza del blending come espressione autentica del talento, del saper fare e di quella cultura della qualità che rendono l’olio extra vergine di oliva italiano unico e imbattibile sui mercati mondiali e di cui Oleificio Zucchi è massimo rappresentante da oltre 200 anni” - ha dichiarato Manuel Sirgiovanni, Direttore Divisione Consumer di Oleificio Zucchi SpA.

Oleificio Zucchi nasce nel 1810 nel lodigiano come attività artigianale a conduzione familiare dedicata all’estrazione di olio da semi per uso alimentare. Nel 1922 viene costruito il primo sito industriale vicino Cremona, che assume progressivamente le dimensioni di una vera e propria fabbrica. Nel 1946, la famiglia Zucchi costituisce l'attuale Oleificio Zucchi SpA e riavvia la produzione dopo i momenti difficili della guerra. Dalla metà degli anni '50, Oleificio Zucchi diventa fornitore delle marche commerciali dei principali gruppi della Moderna Distribuzione. Nei primi anni '90, il costante sviluppo dell’azienda ha imposto la necessità di spostare lo stabilimento nell’attuale sede, sull'asta del canale navigabile di Cremona, in un'area di 80.000 mq.

Sotto la guida della famiglia Zucchi, impegnata in prima persona nel management, lo stabilimento è stato aggiornato alle più recenti conoscenze tecnico-impiantistiche e riesce così a rispondere costantemente alle esigenze del mercato in termini di qualità del prodotto e d’impatto ambientale, con particolare attenzione alla costanza qualitativa del servizio ed alla flessibilità dell’offerta. È di questi ultimi anni un ulteriore importante sviluppo di Oleificio Zucchi: l’introduzione della linea dell'olio d’oliva come naturale completamento della gamma dei prodotti. La storia e le continue innovazioni di Oleificio Zucchi, ormai leader nel mercato nazionale, hanno fatto sì che diventasse il partner più affidabile e collaudato del trade moderno oltre che "player" innovativo del mercato degli oli di oliva e di semi.

Iscriviti alle
newsletter