Terra Nuda

Oliva, uva, grano

La storia è nell’operato dell’uomo. Tante le filiere prese in considerazione. A Venosa, dal 15 al 17 ottobre, un importante convegno su “Archeologia industriale e patrimonio dell’alimentare tra Basilicata e Puglia”. Organizzato dall’Istituto per i Beni archeologici e monumentale (Ibam) del Cnr, è responsabile scientifica Antonella Pellettieri

Olio Officina

Oliva, uva, grano

L’incontro si svolgerà presso la sala del Trono del Castello di Venosa, e si aggiunge a una serie di altri convegni internazionali organizzati all’interno del Progetto MenSALe, il primo dei quali è stato organizzato a Potenza nel novembre 2013, sul tema “Identità euro mediterranea e paesaggi culturali del vino e dell’olio”, il secondo invece a Cancellara, nel febbraio 2014, con il titolo “Testamentum Porcelli. Storie, consuetudini e valori culturali”, il terzo a Matera “Come sa di sale lo pane altrui. Il pane di Matera e i pani del Mediterraneo”, nel settembre 2014, il quarto invece itinerante, fra Monticchio, Matera, Senise, Nova Siri, Latronico e Maratea, nel giugno 2015 e dal titolo “πάντα ῥεῖ. La memoria dell’acqua”, il quinto ad Atene, presso la Fondazione nazionale ellenica per la ricerca, nellottobre 2015, dal titolo “Latte e latticini. Aspetti della produzione e del consumo nelle società mediterranee dell’antichità e del medioevo”, e ora prosegue a Venosa, sul tema “Archeologia industriale e patrimonio dell’alimentare tra Basilicata e Puglia, cpon un ricco programma.

Programma


15 ottobre 2015, Sala del Trono

Ore 9,30

Introduzione:
Antonella Pellettieri, Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali-CNR e Responsabile scientifica del Progetto MenSALe

Indirizzi di Benvenuto:
Tommaso Gammone, Sindaco di Venosa
Carmela Maria Rosaria Sinisi, Assessore alle Pari Opportunità, alla Cultura, ai Grandi Eventi e agli Spettacoli

I Sessione: Lavorare il grano

Presiede:
Emanuele Curti, Università degli Studi della Basilicata, AIPAI Basilicata

L’industria del grano e il contributo di Nazareno Strampelli nella prima metà del ‘900
Roberto LORENZETTI, Archivio di Stato di Rieti

Dai molini tradizionali ai molini industriali
Renato COVINO, Università degli Studi di Perugia, Past President AIPAI

I mugnai imprenditori della Val di Bisenzio sull’Appennino Toscano
Giuseppe GUANCI, Architetto, AIPAI Toscana

Il molino “R. Alvino & C.” a Matera
Luca CENTOLA, AIPAI Basilicata

Il molino a cilindri Francesco Scoppetta a Pulsano (TA)
Associazione Culturale, “La ‘Ngegna”, AIPAI Puglia

Il molino Coratelli & Imparato come “modello” di studio per il Progetto In-Cul.Tu.Re.
Paola Durante, Sofia Giammaruco, Soggetti attuatori del Progetto
In-Cul.Tu.Re

Franco Antonio Mastrolia presenta il volume I molini e l’industria molitoria in Puglia In-Cul.Tu.Re, IBAMCNR 2015, di Antonio Monte, Paola Durante, Sofia Giammaruco


II Sessione: Lavorare la pasta

Ore 16.30
Presiede:
Franco Antonio, Mastrolia
Università degli Studi del Salento, AIPAI Puglia

La pasta italiana dalla manifattura all’industria
Renato Covino, Università degli Studi di Perugia, Past President AIPAI

Dai molini alla Pasta di Gragnano I.G.P.I
Antonio Marchetti,Storico dei pastifici campani, Presidente Ass. Culturale GRAGNANOOLTRE

Molini e pastifici tra Puglia e Basilicata
Mauro Ciardo, AIPAI Puglia

Tradizione e modernità nel pastificio Benedetto Cavalieri a Maglie (LE).
Benedetto e Andrea Maria Cavalieri, Titolari del Pastificio Benedetto Cavalieri dal 1918


16 ottobre 2015, Sala del Trono

Ore 9,30

III Sessione: Lavorare l’oliva

Presiede:
Antonella Pellettieri, Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali-CNR e Responsabile scientifica del Progetto MenSALe

Aspetti e prospettive dell’olivicoltura italiana
Giuseppe Ferro, Agronomo, Accademico dei Georgofili

L’arte olearia in Italia, una storia di famiglia. Gli sviluppi e le dinamiche operative delle imprese di estrazione e confezionamento
Luigi Caricato, Oleologo, Direttore della Rivista Olio Officina Magazine

Dalla molitura tradizionale a quella industriale
Antonio Monte, Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali - CNR, AIPAI Puglia

Il Ponente ligure: dai frantoi al Museo dell’olio di Oneglia (IM)
Sara De Maestri, Università degli Studi di Genova, AIPAI Liguria

Olio e sapone: lo storico saponifico G. S. L’Abbate a Fasano (BR)
Stefano L’Abbate, Titolare del saponificio

Giuseppe Ferro presenta il volume Atlante degli Oli italiani, Mondadori 2015, di Luigi Caricato


IV Sessione: Lavorare l’uva

Ore 15,00

Presiede:
Manuel Ramello, AIPAI Piemonte

La nascita dell’industria vinicola in Italia
Manuel Vaquero Pineiro, Università degli Studi di Perugia

Ellenico o Aglianico? La storia dell’Aglianico del Vulture dalle sue origini a oggi
Margherita Arcieri, Università degli Studi della Basilicata

Aglianico come produzione esperenziale
Daniel Romano, DOC Roma

La viticultura in Puglia tra Otto e Novecento
Franco Antonio Mastrolia, Università degli Studi del Salento, AIPAI Puglia

Il museo del vino di Torgiano (PG)
Lucia Tremonte, Fondazione Lungarotti Onlus

Renato Covino presenta il volume Storia regionale della vite e del vino in Italia. Umbria, di Manuel Vaquero Pineiro


17 ottobre 2015, Sala del Trono

Ore 9,30

V Sessione: Lavorare le vinacce o altre materie prime

Presiede:
Giovanni Luigi Fontana, Università degli Studi di Padova, Presidente Nazionale AIPAI e Direttore del Master in Conservazione, Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Industriale

L’industria della distillazione in Puglia e Basilicata
Antonio Monte
Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali - CNR, AIPAI Puglia

Il riuso dell’ex stabilimento del vermouth Carpano come centro enogastronomico Eataly
Manuel Ramello, AIPAI Piemonte

Lo “Spazio Strega” a Benevento: un museo tra cultura e cultura d’impresa
Rossella Del Prete, Università degli Studi del Sannio, AIPAI Campania

Il costituendo Museo della distilleria N. De Giorgi a San Cesario di Lecce
Andrea Romano, Sindaco di San Cesario di Lecce


Ore 11,30

Tavola rotonda:
Patrimonio industriale in Basilicata e Puglia: Normative, politiche di tutela e valorizzazione

Coordina:
Renato Covino

Partecipano:

Giovanni Luigi Fontana, Università degli Studi di Padova, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI)

Francesco Canestrini , Soprintendente Belle Arti e Paesaggio della Basilicata

Mario Polese, Consigliere regionale della Basilicata

Roberto Cifarelli, Consigliere regionale della Basilicata

Francesco Mollica, Vice Presidente del Consiglio Regionale della Basilicata

Angela Barbanente, Politecnico di Bari, già Assessore alla Pianificazione territoriale della Regione Puglia

Salvatore Capone, Deputato

L'immagine di apertura è un dipinto di Mario Mirabella, dal titolo “La raccolta delle olive

Iscriviti alle
newsletter