Terra Nuda

Ramuliva, in provincia di Cuneo la manifestazione ideata da Paolo Pejrone e dedicata all’olivo e alla cultura dell’olio

Olio Officina

Ramuliva, in provincia di Cuneo la manifestazione ideata da Paolo Pejrone e dedicata all’olivo e alla cultura dell’olio

Il Fai, Fondo Ambiente Italiano, entra in scena al Castello della Manta. Siamo in provincia di Cuneo e l’appuntamento con Ramuliva è fissato per sabato 23 aprile 2016, dalle 15 alle 19 , e poi per domenica 24 e lunedì 25 aprile 2016, dalle 10 alle 19.

La manifestazione Ramuliva ormai è un evento atteso e apprezzato. Lo scorso venerdì 7 aprile si è svolta la conferenza stampa di presentazione proprio all’interno del Castello della Manta. Molte sono le novità emerse nella presentazione della quinta edizione di Ramuliva: innanzi tutto la data. La manifestazione, legata storicamente al giorno delle Palme, quest’anno è stata slittata in ragione di una Pasqua che è arrivata quest’anno molto in anticipo, spostamento resosi necessario per consentire ai vivaisti di avere piante ornamentali e da giardino da poter mettere in mostra nei tre giorni.

Altra differenza importante, è la location: il Castello della Manta, una misteriosa quanto affascinante dimora, circondato da uno splendido parco che conduce all'interno dove si trovano entusiasmanti testimonianze della pittura gotica. Il Salone Baronale è il cuore dell'intera struttura dove nove eroi e nove eroine vegliano da oltre seicento anni all’ombra della fonte della giovinezza. Per l’intera durata della manifestazione il Castello sarà visitabile tramite visite guidate dal personale del Fai.

Gli organizzatori garantiscono una manifestazione di alto livello sia per quanto riguarda i contenuti che gli espositori. Ci saranno piccoli produttori appassionati che porteranno a conoscenza degli intervenuti i segreti della propria arte e delle proprie produzioni. Ovviamente non può mancare l’olio: in rappresentanza dei produttori di olio piemontese sarà presente il Consorzio di Tutela dell’olio Extravergine di oliva Piemonte e Valle d’Aosta. Si segnala in particolare l’azienda Agricola Mimosa di Pinerolo che porterà
in degustazione l’ultima produzione; ma ci saranno altri produttori locali e non che presenteranno olio al peperoncino, al limone, pahè ecc…

Saranno inoltre presenti diversi espositori di prodotti naturali, con cosmetici estratti da foglie d'ulivo, dalle olive, dalla lavanda estratti di erbe, spezie, essenze thè, tisane infusi. Sarà pure presente l'associazione Assocanapa, con olio di canapa cosmetici ed addirittura un costruttore che dimostrerà in sezione come costruisce le case con la canapa.

L'az. STALE' con i suoi mieli, la cosmesi a base di olio di oliva propoli ecc.. Non può mancare una vasta esposizione di piante: l’az. La Quercia di Cervere, che fornirà gli ulivi ed una linea alimentare e cosmetica a base di olio d'oliva, l'az IL BOLFONE con la sua immensa collezione di rosmarini, l’Az. VERBENE con un assortimento di pomodori da tutto il mondo, l’Az. Ishandhoor con i piselli odorosi FLOWERS, SEMPLICEMENTE FIORI, FLLI GRAMAGLIA con ogni specie di piante da orto, da giardino fiorite, da esterno ornamentali ecc..

Ovviamente ci sarà anche il cibo; solo prodotti di nicchia e produttori artigianali che presenteranno conserve e verdure fresche.
Espositori di oggettistica per l'arredo del giardino e della casa country con la presenza di artigiani che dimostreranno la colorazione delle stoffe attraverso la natura, grazie a piante e fiori.

Ovviamente non possono mancare gli aspetti formativi che negli ultimi anni sono stati molto seguiti e hanno visto la partecipazione di numerosi appassionati. Grazie al dott. Antonino De Maria e al dott. Paolo Fasolo gli intervenuti potranno partecipare a workshop formativi sulla coltivazione dell’olivo e sulla qualità dell’olio. Ampio risalto anche ai segreti della cucina con abbinamenti particolari e i trucchi degli chef.

Altro appuntamento imperdibile, le visite ai giardini dell’Arch. Pejrone, dove, anche in questo caso, è obbligatoria la prenotazione on line sul sito www.ramuliva.it. Le visite saranno possibili sabato dalle ore 15,30 domenica e lunedì alle ore 10,11,14 e 16. Ulteriore novità riguarda la possibilità di pranzare al castello. Grazie alla collaborazione dell’associazione Le fattorie Italiane ci sarà la possibilità di concedersi una pausa pranzo molto ricca e speciale, fatta da prodotti ricercati e molto gustosi. Il menù molto vario verrà proposto o in chiave di buffet con taglieri di salumi e formaggi quiche pasta al forno etc. o di pranzo alla carta.

Le Fattorie Italiane nella magnifica cornice del Castello propone anche una cena nelle serate del 23 e 24 Aprile, che seguiranno ai concerti di musica barocca proposti all'interno della chiesa castellana della Vergine. La cena sarà preceduta da un ricco aperitivo servito all'aperto. Le Fattorie Italiane ha studiato, per l'occasione, un particolare menu tipico e tradizionale caratterizzato da eccellenze agroalimentari regionali e nazionali. (per la cena è necessaria la prenotazione) Il momento musicale curato dal Maestro Pietro Paolo Marino, della durata di circa 45 minuti, proporrà un concerto di musica barocca eseguito con strumenti originali e musiche di Bach Haendel e Telemann. E allora non ci resta che aspettare ancora qualche giorno e dopo il lungo grigiore invernale ritorna sempre la primavera e Ramuliva con un carico di tante bontà.

Il Castello della Manta, bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Manta (CN), resterà aperto in occasione del Ponte del 23-25 aprile 2016, per ospitare la quinta edizione della manifestazione “Ramuliva”. L’iniziativa, fortemente voluta dall’architetto Paolo Pejrone, nasce con il preciso intento di valorizzare la produzione dell’olio extravergine piemontese, celebrando l'albero “principe” della tradizione mediterranea che ha plasmato il territorio e l’identità del nostro Paese da nord e sud.

Protagonista assoluto dell’evento sarà l’olio, ricchezza naturale ed enogastronomica di eccellenza che in questi ultimi anni è stata apprezzata dagli esperti del settore e dai consumatori. In particolare, sarà raccontata la ricca varietà di olivi che vengono coltivati sulle colline e nei pressi degli specchi lacustri del nord Italia, con un approfondimento sugli aspetti tecnici della coltivazione dell’olivo in Piemonte: da ormai diversi anni, infatti, l’olivicoltura rappresenta una realtà consolidata e una valida possibilità di investimento per gli agricoltori piemontesi.

Insieme al Consorzio di Tutela dell’Extravergine del Piemonte saranno presenti i principali produttori locali oltre che le principali Associazioni di produttori d’olio del Piemonte che presenteranno i migliori olii del Piemonte. Ci sarà inoltre una selezione di olii proveniente da Liguria, Toscana, Abruzzo, Puglia: piccoli frantoi che rappresentano la tradizione e la qualità italiane.

Durante le giornate della manifestazione sarà inoltre possibile assistere a conferenze, incontri e corsi di assaggio. Si parlerà ad esempio della Dieta Mediterranea con un laboratorio dal titolo “Le basi della dieta mediterranea”, cui seguirà il laboratorio “Impariamo a conoscere l’Olio Extravergine di Oliva”, oltre a un corso per scoprire tutti i segreti della coltivazione dell’olivo in Piemonte, dal titolo “L’olivo dalla coltivazione ai primi frutti”. Nel corso delle iniziative, verrà dato ampio risalto all’olivo come possibile coltivazione per il recupero ambientale di terreni abbandonati.

In tutte le giornate, esclusivamente previa registrazione sul sito www.ramuliva.it, sarà possibile effettuare una visita guidata all’incantevole giardino dell’architetto Paolo Pejrone sulla collina di Revello (CN) che, insieme ai suoi collaboratori, guiderà gli ospiti tra rarissime ortensie, la foresta di bambù e altre piante provenienti da luoghi lontani.

Anche in questa edizione, Ramuliva allarga lo sguardo e offre l’opportunità per venire a contatto con diverse espressioni del nostro patrimonio naturale. L’appuntamento con il consueto ensemble di espositori si implementa quindi sempre più: non mancheranno vivaisti con piante di ulivo, frutti antichi, fiori, piante da giardino e da orto, espositori con arredi per il giardino e la casa, prodotti naturali e biologici per la cura delle piante, della casa e della persona, oltreché libri di settore, piccole produzioni alimentari biologiche e cosmetica di origine naturale. Ne cura l’organizzazione l'Associazione Palcoscenico del Marchesato.

Per tutte le giornate, sarà possibile seguire una visita speciale alla scoperta degli splendidi interni del Castello della Manta, con i suoi saloni cinquecenteschi e gli straordinari affreschi del Salone Baronale, gioiello tardo-gotico di inizio Quattrocento. Le visite, per gruppi di massimo 35 persone, partiranno ogni ora, con ultimo ingresso alle ore 18 (è consigliata la prenotazione al numero 0175-87822).
Alle ore 18 di sabato 23 aprile verrà proposto un concerto di musica barocca presso la Chiesa del Castello: musiche di Bach, Haendel e Telemann, a cura del Maestro Pietro Paolo Marino, direttore della scuola di musica ACMB di Beinasco.

Alle 19 di sabato 23 aprile e di domenica 24 aprile, “aperitivo culturale” con uno speciale percorso narrato all’interno del Castello alla scoperta di curiosità, aneddoti e storie antiche. Il tutto sarà allietato dalla musica. La proposta è per un gruppo minimo di 15 e massimo di 40 persone (è consigliata la prenotazione al numero 0175-87822).

Si ringrazia Antonino De Maria per i dettagli della notizia.

Iscriviti alle
newsletter