Terra Nuda

Settore agroalimentare, un’oppurtunità chiamata blockchain

Secondo la Ministra Bellanova, si tratta di un forte segnale e sarà un ottimo aiuto per tutto il settore

Olio Officina

“La blockchain rappresenta un’opportunità importante per il settore agroalimentare.
Non a caso nella Legge di bilancio è citata solo in relazione all’agricoltura e all’agroalimentare. Un segnale importante. Come lo è il fatto che anche il Crea stia lavorando su questo strumento, sul versante della ricerca delle soluzioni adatte alle colture e ai prodotti tipici del made in Italy”.

Lo ha detto stamane la Ministra Teresa Bellanova a Foggia, partecipando al Convegno ospitato presso la Camera di Commercio sul tema “Agrifood, Blockchain e Tracciabilità”.

“Vogliamo lavorare insieme al Ministero dello sviluppo economico”, ha proseguito la Ministra Bellanova, “per sperimentare le potenzialità della blockchain per assicurare tracciabilità delle nostre produzioni, avvicinare consumatori a produttori rendendo trasparente ogni passaggio. La blockchain è uno strumento importante e, nel contesto più ampio dell’innovazione in agricoltura, va utilizzato al meglio per raggiungere i veri obiettivi che sono la valorizzazione del reddito degli agricoltori, la massima informazione dei cittadini, la sostenibilità economica, sociale, ambientale”.

Iscriviti alle
newsletter