Terra Nuda

Si dice panettone e si legge Giovanni Cova & C.

La nota casa pasticcera, ormai una icona riconosciuta tale da tutti, si è presentata a Milano in vista delle attese festività natalizie. Questa volta, sempre all’insegna della musica, celebrando Gioachino Rossini con l’Archivio Storico Ricordi

Maria Carla Squeo

Si dice panettone e si legge Giovanni Cova & C.

Anche quest’anno sarà un Natale all’insegna della cultura, con i panettoni di Giovanni Cova & C. che saranno ancora una volta vestiti con le riproduzioni delle opere dei grandi Maestri del Melodramma. L'idea è piaciuta molto e non poteva essere diversamente, e così ritorna il progetto che vede al centro dell'attenzione la massima espressione dell’Opera, testimonianze che l’Archivio Storico Ricordi conserva nel tempo e che mette a disposizione per promuovere e riproporre i grandi compositori come Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, come pure gli impareggiabili illustratori come Marcello Dudovich e Leopoldo Metlicovitz. Ora, l’edizione 2018 è all’insegna di Gioacchino Rossini. L’idea di proseguire il percorso culturale che unisce la musica alle eccellenze dolciarie italiane si conferma questa volta  in relazione al 150° anniversario dalla scomparsa del maestro Gioachino Rossini.

Si tratta di un incontro che appassionerà senz'altro i cultori della musica italiana, e l'idea di presentare i prodotti dolciari della Linea Ricordi è senz'altro avvincente. 

Le opere conservate dall’Archivio Storico Ricordi impreziosiscono l’incarto dei panettoni firmati Giovanni Cova & C.: il Pandoro e Panettone Classico saranno vestiti con le immagini storiche di Madama Butterflydi G. Puccini; il Panettone Grancioccolato® presenterà le riproduzioni delle partiture autografe di Gioachino Rossini, riferite a L’Italiana in Algeri,oltre al ritratto del compositore di Vespasiano Bignami; il libretto dell’Irisdi P. Mascagni sarà livrea del Panettone al Pistacchio; mentre le specialità Panettone con Marrons Glacès e Panettone ai Frutti di Bosco riserveranno le illustrazioni di Marcello Dudovich e la copertine della storica rivista musicale Ars et Labordel 1910. Da aggiungersi altre grandissime opere, tra cui la copertina di Blufffox trotdi R. Vitale per il Panettone con Curcuma e Zenzero (straordinaria nuova ricetta), oltre al bozzetto de La farsa amorosadi R. Zandonai, del 1933 a rivestire il Panettone Pere e Cioccolato. Infine, IlCarillon magicodi R. Pick-Mangiagalli, con un figurino di Umberto Brunelleschi del 1918, decorerà il Panettone Cioccolato Fondente e Lamponi. In ogni singolo panettone o pandoro verrà inserita in regalo la raccolta delle immagini e iconografie utilizzate nel progetto. Altre tavole andranno poi a costituire il vero e proprio “dono” in tiratura limitata ed esclusiva.

Impossibile non celebrare uno dei compositori più grandi della storia della musica italiana, Gioachino Rossini – commenta Andrea Muzzi, CEO di IDB Group e prosegue – grazie alla rinnovata e preziosa collaborazione con l’Archivio Storico Ricordi è un grande onore poterlo ricordare con la straordinaria dolcezza del nostro panettone”.

I manifesti delle opere arricchiscono la qualità della tradizione pasticcera di Giovanni Cova & C., simbolo indiscusso della pasticceria milanese, dal 1930. Oggi con il suo punto vendita nel cuore di Milano, in Via Cusani 10, promuove l’artigianalità dei suoi prodotti in Italia e in tutto il mondo.

L’illustrazione con i “Tre cerchi” e il “Meneghino”, messa in evidenza sulle confezioni dei dolci natalizi “Linea Ricordi”, rappresenta il sigillo di questa collaborazione, che oltre a condividere un progetto dal forte slancio culturale, sottolinea un pezzo di storia tutta italiana.

Iscriviti alle
newsletter