Terra Nuda

Tante gocce d’oro sull’Italia

I tanto attesi risultati dei concorsi legati alla scuola d’assaggio di Olea hanno portato i propri frutti. E’ una iniziativa che vede protagonisti i migliori extra vergini di produzione territoriale. Viene offerto, nel complesso, un bel quadro del comparto. Non è un particolare da trascurare: si tratta degli unici concorsi organizzati integralmente da una associazione di assaggiatori, tra le più importanti e prestigiose

Ettore Franca

Tante gocce d’oro sull’Italia

I risultati del 7° Premio nazionale “L’Oro d’Italia” e del 5° Premio Internazionale "L'Oro del Mediterraneo 2016", sono tutti espressione di Olea.

Alla 7^ edizione del Premio Nazionale “L’ORO D’ITALIA® - 2016”, concorso riservato ai soli oli prodotti in Italia - quindi esclusivamente “made in Italy”; aziende agricole e Frantoi, da tutte le aree olivicole hanno fatto pervenire oli in rappresentanza di 18 Regioni, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, dalla Liguria al Salento, straordinario parterre che anima i premi di un concorso molto partecipato e di rilievo nazionale.
In dettaglio, queste sono le presenze:


292 campioni di Aziende agricole, 64 di frantoi.
356 oli extravergini, di cui 138 “blend” e 218 “monocultivar”;
50 hanno riconoscimenti comunitari: 48 DOP e 2 IGP
112 gli oli biologici.
3 gli oli “extremi” cioè prodotti da oliveti posti oltre il 45° parallelo.
221 oli hanno partecipato al 5° “L’Oro del Mediterraneo - 2016”: 33 inviati da diversi Paesi bagnati dal gran mare, 188 su richiesta di chi ha partecipato a “L’ORO D’ITALIA® - 2016”.

Gli oli sono pervenuti da produttori ormai affezionati e che riconoscono serietà e impegno degli organizzatori in una sinergia ripagata dalla qualità cresciuta nel tempo e che, si spera, faccia crescere la cultura dell’olio fra i consumatori.
In totale, circa 600 oli sono stati valutati nelle varie sessioni, sezioni, tipologie e categorie da 25 giudici, di esperienza ultradecennale e membri nei vari Comitati professionali di assaggio, diretti da Ettore Franca, presidente di O.L.E.A. e coordinati da Giorgio Sorcinelli, segretario nazionale di O.L.E.A.

Fondamentali l’impegno e il supporto dello staff di 10 soci O.L.E.A e della segreteria che hanno curato la preparazione e la gestione del concorso compresa la predisposizione di premi e attestati.
Le operazioni sono avvenute sotto controllo di un pubblico ufficiale che ha garantito l’assoluto anonimato dei campioni mentre il complesso software “oleatest®”, ideato e collaudato da OLEA, ha elaborato la miriade dei dati presi in considerazione per compilare le graduatorie distinte nelle sezioni (aziende / frantoi), tipologie (blend / monocultivar) e categorie di fruttato (leggero / medio / intenso) stabilito dalla procedura di “oleatest®”.

Le due sezioni "aziende" e "frantoi" distinguono due realtà produttive che, pur apparentemente parallele, operano con finalità e realtà troppo diverse per esser confuse ed in ciascuna, “L’ORO D’ITALIA®-2016” premia i primi tre classificati nelle tipologie “blend” e “monovarietali” delle categorie di fruttato (“leggero”, “medio” e “intenso”.

Il bando di concorso prevede inoltre l’assegnazione di premi speciali ai primi classificati per le sezioni riservate agli oli da produzione Biologica, alle DOP/IGP e agli “Oli extremi” cioè oltre il 45° parallelo quindi in zone svantaggiate.

O.L.E.A., infine, assegna fasce di merito riconoscibili con “Le Gocce d’Oro®” il cui conferimento viene attribuito in funzione della mediana dei punteggi: “Lode di eccellenza” e “5 Gocce d’Oro 2014” oltre 90/100 e, a seguire, le “Menzione di Merito” e “Menzione di Qualità” rispettivamente con 4 e 3 “gocce”, riconoscimenti coi quali le aziende potranno fregiare i loro prodotti di sicura qualità.

A ulteriore servizio per coloro hanno partecipato, da anni, OLEA consegna una scheda di valutazione - non utilizzabile quale referto di panel test - che riporta il profilo organolettico del prodotto dal quale è possibile trarre informazioni.

La rassegna concorsuale è promossa da O.L.E.A., ideatrice e curatrice del Premio, con la partecipazione e il contributo della Regione Puglia, della Coldiretti di Lecce, di Olivicoltori di Puglia e del CEA Posidonia di Ugento, dell’I.I.S. “A.Cecchi” di Pesaro, delle associazioni “Viandanti dei Sapori”, i “Borghi del Gusto” e altre realtà territoriali. Vanta i patrocini del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, delle Regioni Marche e Puglia.

Nell’ambito della manifestazione “Extravergine in Puglia 2016”, sabato 14 maggio, a Lecce, nel prestigioso castello Carlo V si è svolta la cerimonia per l’assegnazione del Premio nazionale “L’ORO D’ITALIA® - 2015” e di quello internazionale, “L’ORO DEL MEDITERRANEO® - 2015", compresi i riconoscimenti dell'8° Concorso regionale “L’Oro della Puglia®”, riservato ai produttori della Puglia interessati, e gli attestati ai migliori oli per l’11o Concorso “L’Oro del Salento®”.
Alla manifestazione, giunti dall'Italia e dall'estero, oltre i premiati, erano presenti molti dei produttori iscritti ai concorsi di OLEA.

Presentando la cerimonia in qualità di presidente di Olea, ho illustrato due iniziative che coronano il concorso: “L’Olio ambasciatore” che assume un notevole e curioso significato promozionale rappresentato da un particolare “blend” realizzato con i migliori oli del premio, confezionati in qualche decina di bottiglie vestite con l’etichetta “L’Oro d’Italia® - Olio ambasciatore” da donare ad Autorità e a personalità della cultura e che vengono presentati e fatti degustare nelle manifestazioni alle quali O.L.E.A. partecipa in Italia e all’estero.

L’altra, ha detto, è l’“Olio della solidarietà” rappresentato dall’olio delle bottiglie conservate per eventuali verifiche o non utilizzato per la valutazione. Questo, a nome di tutti i produttori italiani, come tradizione sarà donato in beneficenza alle mense di alcune Istituzioni benefiche.
Ultima, è la realizzazione di una guida relativa alle aziende olivicole italiane distintesi al Premio “L'Oro d'Italia” e che hanno ottenuto dal concorso almeno 3 “Gocce d'Oro”, riconoscimento distintivo della qualità che OLEA attribuisce agli oli meritevoli e sottolinea, si può certamente dire, le migliori. S’intitola “L'Oro d'Italia in tasca – edizione 2016” e, con questa, O.L.E.A. ha inteso dare un servizio ai produttori, ai consumatori e soprattutto ai professionisti della cucina.
La Guida, realizzata con la collaborazione di “Viandanti dei Sapori” sarà messa a disposizione al prezzo del costo di stampa.
Con la regia di Giorgio Sorcinelli, segretario generale di OLEA, del presidente Ettore Franca e loro collaboratori, a consegnare i riconoscimenti erano autorità nazionali, regionali e locali, tra cui, Paolo De Castro - membro della Commissione Europea per l'agricoltura e lo sviluppo rurale -, Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Gianluca Nardone Direttore del dipartimento dell’Assessorato all'Agricoltura e Risorse Agroalimentari.

Per la Coldiretti c’erano il presidente regionale Gianni Cantele, oltre a Pantaleo Piccinno e Giuseppe Brillante, presidente e direttore della Coldiretti di Lecce.

Gli oli meglio piazzati potranno fregiarsi del riconoscimento de “Le Gocce d’Oro®” di O.L.E.A. che, con la “Lode di Eccellenza”, sottolinea la qualità dei partecipanti alla rassegna annuale organizzata per far conoscere le migliori produzioni italiane.

Tutte le graduatorie e i premiati sono consultabili al sito web www.olea.info.

Iscriviti alle
newsletter