Terra Nuda

Tante “Gocce d’oro” sull’olio italiano e mediterraneo

L'impegno di Olea sul fronte degli oli di qualità. Da Puglia, Campania, Marche e Sardegna arrivano gli extra vergini vincitori de L'Oro d'Italia 2020. Da Italia, Croazia e Spagna, invece, i vincitori de L'Oro del Mediterraneo 2020

Giorgio Sorcinelli

Tante “Gocce d’oro” sull’olio italiano e mediterraneo

Svelati gli oli vincitori e rese pubbliche le graduatorie dell'undicesimo Premio nazionale “L’ORO D’ITALIA®”e del nono Premio Internazionale "L'ORO DEL MEDITERRANEO®", a cura di O.L.E.A., offrendo un quadro del comparto produttivo olivicolo nazionale e internazionale e una bella vetrina dei migliori oli d'Italia e del Mediterraneo.

Si tratta degli unici concorsi di questo livello organizzati integralmente da una Associazione di assaggiatori, tra le più importanti e prestigiose a livello internazionale e che hanno avuto, nonostante questa annata particolare, resa molto difficile dalla pandemia di Covid-19, un regolare svolgimento.

Infatti, grazie alla tempestività nell'esecuzione di tutte le procedure, O.L.E.A. è riuscita, tra i pochi, a differenza dei tanti concorsi nazionali e internazionali che hanno dovuto subire sospensioni, rinvii o annullamenti, a realizzare e concludere, con successo e professionalità, i Concorsi programmati "L'Oro d'Italia" e "L'Oro del Mediterraneo" entro la scadenza preventivata del 20 febbraio 2020, garantendo la regolare e ottimale valutazione organolettica degli oli pervenuti ed evitando posticipi che avrebbero inevitabilmente pregiudicato la regolare conservabilità e le caratteristiche ottimali degli oli stessi, potenzialmente penalizzati.

Provengono dalle Regioni PugliaCampania Marche, seguite da SardegnaSiciliaAbruzzo Lazio gli oli che nelle rispettive sezioni, tipologie e categorie, hanno guadagnato i primi tre posti alla undicesima edizione del Premio Nazionale “L’Oro d'Italia" 2020”, concorso degli extravergini italiani, molti dei quali potranno fregiarsi dell'ambìto riconoscimento de “LE GOCCE D’ORO®” di O.L.E.A., rispettivamente 5, 4 o 3 che, come “Lode di Eccellenza”, "Menzione di Merito" e "Menzione di Qualità", vogliono evidenziare le fasce di merito e il livello qualitativo riconosciuto da O.L.E.A. agli oli presentati alla importante rassegna annuale, organizzata per far conoscere le migliori produzioni italiane.

Si distinguono invece, nel nono Premio internazionale “L’Oro del Mediterraneo" 2020, l'Italia con il maggior numero di oli premiati e a seguire, nell'ordine, Croazia e Spagna.

La manifestazione ha visto anche lo svolgimento del Concorso nazionale della Croazia "L'Oro dell'Istria" e il dodicesimo Concorso regionale "L'Oro della Puglia®", con le rassegne" L'Oro del Salento®e " L'Oro di Federico II°®", per i quali sono state formate distinte graduatorie.

Raggiunto il traguardo del 25° anniversario della sua fondazione ufficiale, per O.L.E.A., presieduta dal dott. Renzo Ceccacci, è motivo di grande gioia e soddisfazione condividere questi successi, forti dei riconoscimenti e del prestigio che l'Associazione ha saputo conquistarsi in Italia ed in numerosi Stati esteri, negli oltre 30 anni di effettiva attività, fino ad essere considerata quale riferimento del comparto e dei consumatori. E' un vanto, per O.L.E.A., aver creduto da allora, per primi nel panorama nazionale e internazionale, all'importanza dei concorsi come fondamentale veicolo di confronto, promozione e crescita del settore. Il tutto, grazie all'impegno dalla Scuola di Assaggio, dal suo qualificato Panel, dei suoi esperti e docenti e del suo staff, nel divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio, stimolando il miglioramento della qualità.

I concorsi, promossi e organizzati da O.L.E.A., hanno visto il patrocinio e la partecipazione del MiPAAF, della Regione Marche, dell'Assemblea Legislativa della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, dei Comuni di: Fano, Torremaggiore, Ugento, Vodnjan-Dignano (Istria HR) e la collaborazione dell'I.I.S. "A. Cecchi" di Pesaro, Viandanti dei Sapori, Agroturist Vodnjan ed altri Enti ed Associazioni varie. Media partner OOF-OlioOfficina magazine.

Dopo aver rese pubbliche, nel proprio sito e nei tempi stabiliti, tutte le graduatorie dei Concorsi, con la speranza mai abbandonata di poter svolgere in un secondo momento eventuali incontri e manifestazioni di premiazioni ufficiali, O.L.E.A. ha provveduto all'invio, a tutti i produttori, delle copie in pfd dei prestigiosi e meritati Riconoscimenti rilasciati, secondo la fasce di merito previste dal Regolamento dei Concorsi. 

Circa 600 gli oli iscritti ai Concorsi, inviatida oltre 300 tra frantoi e aziende agricole, italiane e straniere, inserite nelle varie Sezioni, Categorie e Tipologie, siano essi monocultivar, blend, DOP-IGP o Biologici, valutati con scrupolo e professionalità, nelle varie fasi,dall’encomiabile lavoro svolto dalla Commissione Giudicatrice,diretta e coordinata dal Capo panel Giorgio Sorcinelli e composta da 24 assaggiatori professionisti tutti aderenti a panel riconosciuti, in 5 giorni di lavori. 

Vedi elenchi e graduatorie sul sito www.olea.info

Fondamentali l’impegno e il supporto dello staff O.L.E.A e della segreteria, che hanno curato la preparazione e la gestione del concorso compresa la presa in consegna, la registrazione e la gestione degli oli e la predisposizione di tutte le graduatorie, i premi e gli attestati.

Le operazioni sono avvenute sotto il costante controllo di un pubblico ufficiale che ha garantito l’assoluto anonimato dei campioni, mentre il complesso software “oleatest®”, ideato e collaudato da O.L.E.A., in decenni di esperienza, ha consentito l’elaborazione della miriade di dati presi in considerazione per compilare le graduatorie, distinte nelle sezioni (aziende / frantoi), tipologie (blend / monocultivar) e categorie di fruttato (leggero / medio / intenso) stabilito dalla procedura.

Le due sezioni "aziende" e "frantoi" distinguono due realtà produttive che, pur apparentemente parallele, operano con finalità e realtà troppo diverse per esser confuse, per cui in ciascuna “L’Oro d'Italia -2020” premia i primi tre classificati nelle tipologie “blend” e “monovarietali” delle categorie di fruttato (“leggero”, “medio” e “intenso”).

Il bando di concorso prevede inoltre premi ai primi classificati per le sezioni riservate agli oli da produzione Biologica, alle DOP/IGP e ai monocutivar.

O.L.E.A. infine assegna fasce di merito, contraddistinte con “Le Gocce d’Oro ®”, il cui conferimento viene attribuito in funzione della mediana dei punteggi: “Lode di eccellenza” e “5 Gocce d’Oro” per punteggi oltre 90/100 e, a seguire, le “Menzione di Merito” e “Menzione di Qualità” rispettivamente con 4 e 3 “gocce”, riconoscimenti coi quali le aziende potranno fregiare i loro prodotti di sicura qualità. 

Come ulteriore beneficio dei partecipanti, da anni viene consegnata alle aziende una scheda di valutazione di tutti gli oli, non utilizzabile quale referto di panel test, ma che riporta precise informazioni sul profilo organolettico di ciascun prodotto.

Inoltre, grazie al Comitato di Assaggio Professionale O.L.E.A. riconosciuto dal Mi.P.A.A.F., è stato possibile rilasciare, alle numerose aziende che ne hanno fatto richiesta, i referti ufficiali di panel test, utili ai fini dell'etichettatura e gli scambi commerciali.

In attesa di poterli incontrare in occasione di una prossima manifestazione e aggiornarli sulle prossime iniziative e attività in programmazione, O.L.E.A. ringrazia tutti i produttori per la pazienza e la comprensione già dimostrateci e si congratula con tutti loro per la qualità degli oli in concorso, che hanno portato ancora più in alto l'immagine dei Concorsi e di O.L.E.A.

Tutte le graduatorie e i premiati sono consultabili al sito web www.olea.info

 

La foto di apertura è di Giorgio Sorcinelli

Giorgio Sorcinelli

Iscriviti alle
newsletter