Terra Nuda

Teresa Bellanova, il nuovo Ministro delle Politiche Agricole

Classe 1958, pugliese. È stata nominata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Olio Officina

Teresa Bellanova, il nuovo Ministro delle Politiche Agricole

Teresa Bellanova inizia giovanissima, poco più che ventenne, come sindacalista nel settore dei braccianti e come coordinatrice regionale delle donne di Federbraccianti. Una donna forte e decisa che decide di combattere la piaga del caporalato spostandosi a Casarano, in provincia di Lecce.

A 30 anni, viene nominata Segretaria Generale provinciale della Flai (Federazione Lavoratori AgroIndustria), nella provincia di Lecce. Nel ’96 è Segretaria Generale della Filtea (Federazione italiana Tessile Abbigliamento Calzaturiero), ruolo che lascerà dopo quattro anni perché nel 2000 entra a far parte della Segreteria Nazionale Filtea con delega alle politiche per il Mezzogiorno, politiche industriali, mercato del lavoro, contoterziarismo e formazione professionale.

Nel 2005 è stata eletta componente del Consiglio Nazionale dei Democratici di Sinistra e per la prima volta, ad aprile 2006 entra nel Parlamento italiano, alla Camera dei Deputati, con la lista dell’Ulivo e nello stesso anno partecipa alla costituente del Partito Democratico. Viene eletta una seconda volta, nel 2008 sempre alla Camera dei Deputati.

Nel 2013 è riconfermata come deputata e diviene Segretario del gruppo PD alla Camera.

Nel governo Renzi del 2014 ricopre il ruolo di sottosegretario di Stato.

Il 2016 è un anno importante per Teresa Bellanova perché diviene Viceministro dello Sviluppo Economico, ruolo che ricoprirà sia per il governo Renzi sia per il governo Gentiloni.

Iscriviti alle
newsletter