Terra Nuda

Acquisire nuovi terreni. Arrivano importanti aiuti per gli imprenditori agricoli

Il bando, pubblicato da Ismea, mette a disposizione 19.800 ettari di terreni coltivabili per un valore totale di circa 312 milioni di euro. In questo contesto è fondamentale il ruolo della Banca nazionale delle Terre Agricole, che fornisce strumenti pensati per agevolare le attività dei giovani sotto i quarantun anni

Olio Officina

Acquisire nuovi terreni. Arrivano importanti aiuti per gli imprenditori agricoli

Al via oggi la vendita di 19.800 ettari di terreni coltivabili a favore degli imprenditori agricoli italiani.

Ismea, Istituzione vigilata dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, ha infatti pubblicato il nuovo bando per la cessione di aree che hanno un valore di circa 312 milioni di euro.

È possibile presentare l’offerta economica e la manifestazione di interesse per i singoli terreni distribuiti in tutta Italia entro le ore 24:00 del 5 giugno 2022.

La Banca nazionale delle Terre Agricole costituisce, in particolare, l’inventario completo dei terreni agricoli che si rendono disponibili nel nostro Paese e riveste il ruolo di strumento prezioso per agevolare l’attività dei giovani agricoltori.

I giovani sotto i quarantun anni, infatti, possono pagare il prezzo del terreno ratealmente, con un piano di ammortamento fino a 30 anni.

La Banca è stata istituita dalla legge 154/2016 e comprende terreni agricoli, già coltivati e in grado di produrre reddito fin da subito, assegnati da Ismea tramite una procedura di vendita all’asta semplice e trasparente.

Grazie all’impegno di Ismea e del Mipaaf con il quinto bando della Banca delle Terre Agricole è possibile da subito rendere operative fino a 827 aziende agricole.

Cliccando QUI è possibile consultare le modalità di partecipazione, le caratteristiche dei terreni e inviare le manifestazioni di interesse.

In apertura, foto di Olio Officina©

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.