Terra Nuda

Cosa c’è da sapere intorno all’Associazione italiana per la protezione delle piante

Convegni e concorsi per giovani studenti sono solo alcune delle iniziative che l’Aipp ha realizzato in questo anno, e sono numerosi anche i progetti futuri già avviati o in programma a breve. Se ne è parlato all’assemblea annuale dei soci, svoltasi a Bologna in occasione delle Giornate Fitopatologiche 2022, dove sono state ringraziate le tredici aziende che hanno creduto fortemente nell’Associazione e hanno sostenuto i programmi divulgativi e scientifici

Olio Officina

Cosa c’è da sapere intorno all’Associazione italiana per la protezione delle piante

Si è tenuta martedì 21 giugno a Bologna, in occasione delle Giornate Fitopatologiche 2022, l’assemblea annuale dei soci dell’Associazione Italiana per la protezione delle piante, Aipp, i quali hanno partecipato in parte, finalmente, in presenza e in parte a distanza.

Tanti i punti all’ordine del giorno dell’assemblea, animata dal presidente, il professor Gianfranco Romanazzi, e dagli interventi dei soci presenti che hanno fatto il consuntivo del 2021 e discusso delle attività avviate o in programma quest’anno.

L’Aipp continua a crescere – sono 442 i Soci regolarmente iscritti nel 2022 – ed a proporre e realizzare attività, anche grazie alle riunioni del direttivo, che sono diventate almeno mensili e sempre in videoconferenza, ed ai gruppi di lavoro costituiti per aree tematiche o obiettivi specifici tra i soci che mettono a disposizione il loro tempo e le loro competenze.

Un ringraziamento doveroso è andato alle tredici aziende che nel 2021 hanno sponsorizzato l’associazione, sostenendola anche con un supporto economico che ha consentito di realizzare iniziative divulgative e scientifiche, attivare concorsi per giovani studenti, dottori di ricerca e laureati magistrali, come il Premio di Dottorato, il concorso per il video La protezione delle piante in un minuto svolti e la quarta edizione del Premio Vercesi appena bandito e in scadenza il 15 settembre per tesi di laurea magistrale sulla protezione delle piante, realizzare gadget, come la spilletta e le penne di memoria con logo, e materiale informativo quali locandine e poster.

Nel 2021 si sono intensificati i rapporti con altre società scientifiche ed associazioni tecniche, anche con la realizzazione di una Winter School sulla sperimentazione nella protezione delle piante tenutasi a febbraio scorso, di convegni e di corsi, oltre al patrocinio di numerosi eventi.

Corposo e impegnativo il calendario dei Bilanci fitosanitari portati avanti in quindici webinar per altrettante colture, tra le più importanti in Italia e che sono stati raccolti in un apposito volume delle Giornate Fitopatologiche 2022, partner di Aipp dell’iniziativa.

Nell’Assemblea sono state consegnate le targhe ai due soci onorari designati nel 2020, professor Agostino Brunelli e professor Piero Cravedi, ai quali il premio era stato consegnato solo “virtualmente” lo scorso anno a causa delle restrizioni per la pandemia da Covid19.

Targa al professor Agostino Brunelli

Targa al professor Piero Cravedi

Ed a quelli nominati nel 2021, dottor Bruno Caio Faraglia e dottor Vittorio Filì.

Targa al dottor Vittorio Filì

Il Presidente ha anche annunciato la prossima messa online del nuovo sito web di Aipp, più moderno e con maggiori funzioni del precedente, ed ha lanciato un sondaggio tra i soci per raccogliere dalla base sociale pareri sulle attività realizzate e sulle iniziative future.

Sono state, infine, definiti tempi e procedure per il rinnovo del Consiglio direttivo e del Collegio dei revisori dei conti, in scadenza a fine 2022.

Per la prima volta, come previsto dal nuovo statuto, le elezioni si svolgeranno esclusivamente per via telematica.

A nome del direttivo uscente, il presidente ha invitato i soci ad avanzare candidature qualificate e rappresentative delle diverse anime e competenze dell’Associazione che, unica in Italia, guarda alla “protezione delle piante” in maniera globale e, non a caso, raccoglie tra gli iscritti ricercatori e studiosi di diverse discipline ed un numero crescente di tecnici di aziende pubbliche a private, consulenti fitosanitari e studenti.

L’Assemblea si è conclusa con la foto ricordo dei soci partecipanti, anche questa in modalità “mista”, con i volti delle persone collegate in video sullo schermo e le persone in presenza sul parterre.

In apertura, foto di Olio Officina©

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.