Terra Nuda

La Liguria è pronta a scommettere sull’oleoturismo

L’iniziativa Oliveti Aperti ha segnato un passo decisivo per intraprendere altre attività di turismo esperienziale pensate su misura per raccontare l’olio, ancora troppo poco valorizzato. Avvicinarsi a tematiche di questa natura aiuta anche a riconoscere il lavoro di tutti gli attori coinvolti nella filiera che non può più essere retribuito a livelli minimi. Nel corso del convegno di venerdì 17 giugno, a Genova, imprese olivicole e istituzioni regionali, affronteranno temi di grande rilevanza per il settore, quali sviluppo locale e recupero del territorio

Olio Officina

La Liguria è pronta a scommettere sull’oleoturismo

Si terrà a Genova, il 17 giugno 2022 alle ore 16.00, presso la Sala del Consiglio Metropolitano di Palazzo Doria Spinola il convegno Oleoturismo: una nuova frontiera per la filiera olivicola della Liguria. Oliveti Aperti un esempio di integrazione fra produzione Dop e turismo, organizzato dal Consorzio di Tutela dell’olio Dop Riviera Ligure in collaborazione con Fondazione Qualivita.

Obiettivo dell’iniziativa è di fare il punto sullo sviluppo territoriale legato al turismo esperienziale dell’Olio Riviera Ligure Dop anche in relazione alla nuova legge nazionale sull’oleoturismo attraverso il contributo delle organizzazioni professionali, le istituzioni e le imprese, alla presenza del Sottosegretario Ministero Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio e del Senatore Dario Stefano, promotore della legge e di Alessandro Piana, Vice Presidente con delega all’agricoltura della Regione Liguria.

“Valorizzare l’oleoturismo significa riconoscere il lavoro dell’uomo nella direzione dell’ospitalità agrituristica, con proposte multifunzionali che possano coinvolgere produttori e visitatori – ha sottolineato il vicepresidente di Regione Liguria con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale Alessandro Piana. Il convegno istituzionale sull’Oleoturismo del 17 giugno con le Associazioni di categoria, il Consorzio di Tutela, Qualivita, l’Associazione Nazionale Città dell’Olio, le alte rappresentanze dello Stato e del Ministero Politiche Agricole non si limitano a tracciare le prospettive dell’attuale normativa, ma a delineare possibilità concrete per rafforzare l’intera filiera. I produttori hanno compiuto investimenti significativi e utilizzato best practices innovative per migliorare ulteriormente la qualità di un prodotto già di eccellenza consolidata”.

Temi centrali della discussione sul turismo dell’olio saranno:

– Valorizzazione integrata della produzione di olio Dop attraverso la costruzione di un’azienda multifunzionale orientata all’accoglienza;

– Sviluppo locale in sinergia tra operatori dei diversi settori economici per la creazione di un ‘offerta di turismo esperienziale che può legare diverse eccellenze del territorio;

– Recupero del territorio e preservazione del paesaggio attraverso il mantenimento e recupero di oliveti secolari nell’ambito di servizi di ospitalità.

Programma

Saluti

Carlo Siffredi – Presidente Consorzio Tutela Olio Dop Riviera Ligure

Sergio Carozzi – Cciaa Genova

Interventi

Stefano Roggerone – Presidente Cia Liguria

Gianluca Boeri – Presidente Coldiretti Liguria

Luca De Michelis – Presidente Confagricoltura Liguria

Tavola rotonda

Alessandro Piana – Vice Presidente e Assessore Agricoltura Regione Liguria

Michele Sonnessa – Presidente Ass. Nazionale Città dell’Olio

Oreste Gerini – Direttore Generale Ministero Politiche Agricole

Conclusioni

Dario Stefano – Senatore della Repubblica Italiana

Gian Marco Centinaio – Sottosegretario Ministero Politiche Agricole

Modera

Mauro Rosati – Direttore Generale Fondazione Qualivita

Cliccando QUI è possibile scaricare il programma in formato Pdf.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.