Terra Nuda

Vigneti e coltivazioni moderne: in Friuli sarà presentato il futuro del settore enologico

Quest’anno sarà Cervignano del Friuli a ospitare la sedicesima edizione di Enovitis in Campo, evento organizzato da Unione Italiana Vini. Nei giorni del 23 e del 24 giugno la Tenuta Ca’ Bolani, con i suoi cinquecento ettari a vigna, accoglierà macchine, attrezzature e, per la prima volta, un’intera area dedicata ai robot e all’automazione. Anche il settore biologico avrà uno spazio specifico, dove le aziende potranno dimostrare le tecniche per una conduzione di un vigneto di natura biologica

Olio Officina

Vigneti e coltivazioni moderne: in Friuli sarà presentato il futuro del settore enologico

Il 23 e 24 giugno torna Enovitis in campo, evento espositivo dimostrativo organizzato da Unione Italiana Vini e dedicato alla presentazione di prodotti, tecnologie, macchinari e servizi per la moderna coltivazione del vigneto.

La sedicesima edizione della manifestazione, la più importante del suo genere in Italia, si terrà per la prima volta in Friuli Venezia Giulia.

Terra di vini e di confini, il Friuli Venezia Giulia è un importante centro di attrazione non solo per gli operatori vitivinicoli del Nord Est italiano, ma anche per quelli di Croazia, Slovenia, Austria e Ungheria.

In particolare, a ospitare l’evento sarà la Tenuta Ca’ Bolani di Cervignano del Friuli, nel cuore della Doc Aquileia.

Con oltre 500 ettari a vigna la Tenuta Ca’ Bolani è la più estesa del Nord Italia e vede protagoniste le uve a bacca bianca. In occasione della scorsa edizione, tenutasi nel luglio 2021 a Mombaruzzo, l’evento ha radunato più di 6.000 visitatori; per quest’anno sono attesi circa 150 espositori.

Diverse le novità di questa edizione di Enovitis in campo: per la prima volta un’area specifica verrà riservata ai robot e all’automazione.

Lo spazio si articolerà in un’area espositiva e in filari dimostrativi dedicati a macchine, attrezzature, componentistica e prodotti accessori che introducono automatismi nelle pratiche vitivinicole.

Prosegue, inoltre, la collaborazione con FederBio Servizi, che prevede la creazione di un vigneto biologico dimostrativo.

Nell’ambito di tale area le aziende espositrici potranno dimostrare le diverse tecniche e operazioni colturali per la conduzione di un vigneto biologico.

In apertura, foto di Olio Officina©

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.