Terra Nuda

Accademia Nazionale di Agricoltura, inaugurazione a Bologna del 215° anno accademico

La cerimonia lunedì 11 aprile presso la sala Stabat Mater dell’Archiginnasio del capoluogo emiliano. In evidenza la relazione del prof. Giorgio Cantelli Forti, presidente dell’Accademia, e la prestigiosa nomina ad accademico onorario di Antonio Patuanelli, presidente Abi. Spazio anche al Premio Filippo Re, alla sua terza edizione, dedicato ad articoli, studi e pubblicazioni in ambito agronomico

Olio Officina

Accademia Nazionale di Agricoltura, inaugurazione a Bologna del 215° anno accademico

Si inaugura lunedì 11 aprile, alle ore 16 presso la Sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna, il 215° Anno Accademico dell’Accademia Nazionale di Agricoltura.

La cerimonia inizierà con la Relazione del Prof. Giorgio Cantelli Forti, Presidente Accademia Nazionale di Agricoltura dal titolo “L’eccellenza delle produzioni agricole italiane e la globalizzazione”.

Successivamente l’On. Cav. Antonio Patuelli, Presidente Associazione Bancaria Italiana e La Cassa di Ravenna S.p.a, sarà insignito della prestigiosa nomina ad Accademico Onorario alla quale seguirà la sua Prolusione Accademica dal titolo “Credito e Agricoltura”.

La manifestazione sarà conclusa dalla consegna del “Premio Filippo Re”, giunto alla sua terza edizione, e dedicato ad articoli, studi e pubblicazioni in ambito agronomico con focus specifico quest’anno al rapporto tra Agricoltura, Territorio e Società aperto ad autori under 40 che hanno redatto articoli o pubblicazioni scientifiche, editi da Testate registrate o Annali di Accademie, durante l’anno 2021. Nato dalla collaborazione tra Accademia Nazionale di Agricoltura e Image Line, il premio ha l’intenzione di promuovere la costante evoluzione del ruolo dell’agricoltura per il Paese e diffondere una sempre maggiore conoscenza e consapevolezza delle interazioni di questo settore con le dinamiche economiche, sociali, ambientali e territoriali.

È possibile scaricare il programma in formato Pdf cliccando QUI.

Sponsor del premio è Ilsa Spa leader nazionale nella produzione di biostimolanti e prodotti ad azione specifica, concimi organici e organo minerali, solidi e liquidi per l’agricoltura.

I tre studi finalisti di quest’anno sono:

  • Elisa Appolloni, Phd Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari Università degli Studi di Bologna, “The global rise of urban rooftop agriculture: a review of worldwide cases”
  • Roberto De Vivo, Phd Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali Università di Napoli “Federico II”, “Influence of carbon fixation on the migration of greenhouse gas emission from livestock activities in Italy and the achievement of carbon neutrality”
  • Martina Mazzon, Research fellow Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari Università degli Studi di Bologna, “Conventional versus organic management: application of simple and complex indexes to assess soil quality”

Partner dell’Accademia Nazionale di Agricoltura nell’organizzazione del “Premio Filippo Re” è Image Line, cliccando QUI è possibile accedere al sito, specializzata nello sviluppo di soluzioni digitali per l’agricoltura.

In oltre 33 anni di attività, Image Line ha dato vita alla più grande Community di operatori agricoli con oltre 274.000 utenti e un trend di crescita in progressivo aumento.

L’azienda mira alla diffusione della cultura del “coltivato in Italia” (il più sano, sicuro e sostenibile) per valorizzare e tutelare l’agroalimentare Made in Italy, ma anche ispirare scelte consapevoli.

Nel corso degli anni, l’azienda ha messo a punto un vero e proprio network di portali web per l’agricoltura, web application, servizi cloud, raccolte di opere scientifiche e database professionali.

Image Line, inoltre, condivide con L’Accademia Nazionale di Agricoltura il comune obiettivo di rinnovare le forme di divulgazione per creare sempre più spazi di conversazione fra imprenditori del settore agricolo ed agroindustriale.

In apertura, foto di Olio Officina©

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter