Terra Nuda

Dalla Spagna una nuova guida agli extra vergini a firma Esao

Si tratta di una pubblicazione a cura della nota Scuola superiore dell'olio d'oliva di Valencia. Vi si raccolgono le migliori produzioni olearie su scala internazionale, applicando le "Stelle Esao", in similitudine con le stelle Michelin, solo che in questo caso vengono applicate al mondo dell'Evo

Olio Officina

Dalla Spagna una nuova guida agli extra vergini a firma Esao

Una nuova guida agli extra vergini si affaccia all'orizzonte. È quella dell'Esao, nata dalla volontà della Scuola superiore dell'olio d'oliva di promuovere qualità degli oli e professionalità del settore oleario.

Si tratta di un manuale che include gli oli vincitori dei tre concorsi che l'ente considera più importanti del settore, ovvero: gli Esao Awards,  il Premio "Alimentos de España" del Ministero dell'agricoltura spagnolo e il Premio Mario Solinas, organizzato dal Consiglio oleicolo internazionale.

Dall'Esao assicurano che si tratta di "competizioni con una lunga storia e caratterizzate da valutazioni obiettive".

Il direttore generale dell'Industria alimentare del Ministero dell'agricoltura spagnolo, JM Herrero Velasco, condivide nella guida i risultati che le campagne di promozione dell'olio d'oliva stanno dando e a tal riguardo ha commentato che "l'obiettivo è collegare  valori come qualità,  vicinanza, diversità, ricchezza, creatività, gastronomia ed eccellenza del buon cibo con i cittadini; motivandoli in modo che, quando consumano cibo dalla Spagna, entrino in empatia con il lavoro dei produttori spagnoli".

La guida Esao include oli spagnoli ma anche internazionali e intende  promuovere la cultura dell'olio d'oliva in Spagna e nel resto del mondo. L'obiettivo principale è contribuire all'educazione dei consumatori. Attraverso tale pubblicazione si intende pertanto fornire una fonte di informazione e conoscenza affidabile e certa che il consumatore possa avere a portata di mano e consultare continuamente.

"C'è ancora molta ignoranza da parte del consumatore finale sulle particolarità del mondo oleario, compresi i premi e le distinzioni", ammette Marta González, direttore esecutivo di Esao. "Tuttavia - precisa - stiamo facendo grandi sforzi in tal senso e questa guida è ovviamente un passo avanti".

 

Stelle Esao

La Guida Esao include la sezione "Esao Stars", che premia gli oli che hanno ottenuto il premio della Scuola in più di uno dei tre concorsi selezionati contemporaneamente, o che abbiano gadagnato le prime posizioni in anni consecutivi. In questo modo vengono riconosciute le aziende che non ottengono un premio in modo specifico ma la cui qualità è avallata da più di uno di questi tre concorsi o dalla loro costanza nel giungere alle prime posizioni nei migliori concorsi oleari.

"Il riconoscimento Stelle Esao è una attestazione di qualità che facilita il lettore nel riconoscerne il valore", come giustamente afferma Susana Romera, direttore tecnico di Esao.

 

Promozione della cultura degli Evo di qualità

Maria José San Román, chef riconosciuta con una stella Michelin e intervistata nella guida, condivide la propria opinione sull'importanza di conoscere l'olio extra vergine di oliva. Lei ritiene infatti che "quanti non sono così informati sulla qualità degli oli, vale a dire la maggioranza, una simile guida è importante così come lo è per i vini. Il lavoro della giuria di esperti è importante  perché si decide con consapevolezza quale extra vergini siano di fatto i migliori. Ogni anno la qualità di alcuni oli varia ed è per questo che la continua valutazione è tanto importante. Il fatto che anche il governo spagnolo attraverso i premi del Ministero agricolo sia coinvolto in questa operazione è una buona notizia e fa piacere che facciano parte della Guida Esao"

La pubblicazione è un progetto ulteriore della Scuola superiore dell'olio d'oliva, la quale, insieme ai corsi e alle sue certificazioni, cerca di promuovere la conoscenza dell'olio d'oliva nel mondo.

"Sia attraverso il sito web, sia tramite la piattaforma Esao Online Campus - ha affermato Susana Romera, direttore tecnico di Esao - noi  sviluppiamo azioni di formazione, informazione, sensibilizzazione e promozione, con la convinzione che la massima qualità degli oli extra vergini contribuisca alla valorizzazione degli oli e a una maggiore comprensione della cultura legata a un prodotto della natura così prezioso, un alimento tanto profondamente radicato e valorizzato nell'ambito della dieta mediterranea".

"Lo scopo della guida - affermano all'Esao - non si limita all'educazione del consumatore, ma attraverso di essa si intendono aiutare anche i produttori e le cooperative, favorendo la diffusione dei loro oli in questi tempi così difficili".

La Guida Esao nasce dopo diversi anni di lavoro e con il supporto di importatori e distributori stranieri che costantemente ne hanno dimostrato l'interesse.

"Il consumatore che vuole provare un extra vergine di alta qualità - precisano i dirigenti di Esao - si trova davanti a una grande varietà di marchi e a packaging meravigliosi, ma tutto ciò non è sufficiente, perché si ha bisogno di una guida. La dicitura in etichetta della categoria merceologica " extra vergine " oggi non basta per garantirsi e comprare l'eccellenza".

 

L'olio italiano agli ESAO Awards

Gli Esao Awards hanno da molti anni una grande presenza di oli italiani. L'azienda San Giuliano di Alghero, premium store italiano dell'Evoo World Ranking Oil Makers, agli Esao Awards della Escuela Superior del Aceite de Oliva in Spagna.

L'azienda italiana di Alghero, della famiglia Manca, ha vinto il primo e il terzo premio nella sezione dei migliori oli italiani. Inoltre, il frantoio Accademia Olearia ha vinto anche un terzo premio nella categoria miglior olio extra vergine di oliva internazionale. Pertanto, possiamo affermare che la qualità degli oli di oliva italiani è di grande valore per Esao.

 

A proposito di Esao

La Escuela Superior del Aceite de Oliva è una realtà pionieristica che ha sviluppato il primo campus online dedicato alla formazione. L'Esao è stata la prima scuola specializzata nel settore olivicolo, fondata sostenendo un grande impegno nel favorire l'educazione e l'acquisizione della cultura dell'olio extra vergine di oliva.

In questi anni, tra l'altro, l'Esao si è evoluta parallelamente al settore dell'olio d'oliva, adattandosi alle sue esigenze e circostanze. La guida puó essere acquistato sul sitio web di Esao.

 

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter